giovedì 29 Luglio 2021
HomeCultura e SpettacoliPM5 Talent di Peppe Mastrocinque: un punto di riferimento per tanti giovani...

PM5 Talent di Peppe Mastrocinque: un punto di riferimento per tanti giovani aspiranti attori

NAPOLI. L’Agenzia PM5 Talent, nata da un’idea dell’attore, acting coach e formatore Peppe Mastrocinque, dopo un anno in cui l’incertezza ha preso il sopravvento – a causa dell’emergenza sanitaria legata al Coronavirus – si prepara ad affrontare un 2021 ricco di cambiamenti e progetti sul fronte televisivo e cinematografico, partendo dal rapporto professionale nato tra Mastrocinque e il regista Alessandro D’Alatri.

«Con Peppe Mastrocinque, ci siamo conosciuti in occasione del film “In punta di piedi” – racconta Alessandro D’Alatri – e da quel momento non ci siamo più lasciati. Col tempo è nato un rapporto di stima reciproca e di grande amicizia che si è consolidato con la prossima serie in uscita “Il commissario Ricciardi” dove ormai il suo brand, a mio parere un marchio di garanzia, è presente fortemente nella serie con molti ragazzi protagonisti di puntata. Il nostro rapporto professionale continuerà ad andare avanti anche perché ci sono altri progetti in futuro che vedono la nostra collaborazione».

Il prossimo 25 gennaio, su Rai1 andrà in onda la serie televisiva “Il commissario Ricciardi”, serie tv tratta dai romanzi di Maurizio de Giovanni e diretta appunto da D’Alatri, con protagonista Lino Guanciale ed un cast giovanile composto da diversi ragazzi provenienti dalla PM5 Talent.

«Dopo una ventennale attività di attore ed una successiva attività di coach e formatore – afferma Peppe Mastrocinque – ho voluto fortemente realizzare un’agenzia che avesse il compito di seguire i giovani talenti in tutto il loro percorso formativo, dallo scouting fino alla preparazione per i provini, ed è così che è nata la PM5 Talent, grazie alla quale negli anni è stata data a moltissimi giovani, la possibilità di lavorare su set cinematografici di un certo spessore. Prima di farli sottoporre a dei provini, i ragazzi un corso di formazione presso l’Università del Cinema, una scuola di formazione di cui io sono il presidente, voluta da me e dal mio fraterno amico regista Giuseppe Alessio Nuzzo».

Diversi sono i talenti che vedremo nel corso del 2021 impegnati in progetti sul piccolo e grande schermo a partire da Giuseppe Pirozzi che vedremo ne “Il Bambino Nascosto” di Roberto Andò. Emanuele Nocerino, Leonardo Russo, Vittorio Gargiulo, Filippo Esposito, Ciro Martire, Azzurra Mennella, Dominique Donnarumma, Giuliana Ferola, Antonio Marino, Azzurra Mennella, Alessia Tagliafierro e Alessandro Marzano nella serie in uscita il 25 gennaio “Il Commissario Ricciardi” di Alessandro D’Alatri. Vincenzo e Matteo Sasso in “Mina Settembre”. E ancora Gennaro Filippone, Alfredo Cerrone, Roberta Migliucci, Antonio Adagio, Luca Lubrano faranno parte del cast di “Generazione 56K”, la serie tv dei The Jackal, che sbarcheranno sulla piattaforma Netflix nel 2021. Antonio Aversano, Salvatore Tortora, Francesco Pio Romano, Sofia Piccirillo, Gennaro De Simone sono invece impegnato in “Un Posto al Sole”, mentre Elena Foresta, Mirko Ciccariello saranno nel cast di “Carosello Carosone” per la regia di Lucio Pellegrini. Azzurra Merenda sarà la protagonista della nuova serie “Sopravvissuti” diretta da Carmine Elia. Alessandro Manna sarà nel film scritto e diretto da Mario Martone “Qui rido io”, Suami Puglia in “Santa Lucia”, Lele Esposito in “La storia di Lala”, Sveva Aiardo in “Lacci e Antonio Scancamarra nel film di Sergio Rubini “fratelli De Filippo”.
Alcuni tra film e le serie televisive a cui i talenti selezionati dalla PM5 hanno preso parte: “Mina Settembre”, “Il bambino nascosto”, “Un Posto al Sole”, “Carosello Carosone”, “Generazione 56K”,“Sopravvissuti”, “Mina Settembre”, “La mano de Dios”, “I fratelli de Filippo”, “Qui rido io”, “Santa Lucia”, ”Lacci”, ”La storia di Lala”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti