Home Comunicati stampa Poggiomarino. Buoni spesa non ancora erogati: l’opposizione chiede l’accesso agli atti

Poggiomarino. Buoni spesa non ancora erogati: l’opposizione chiede l’accesso agli atti

Poggiomarino.I buoni spesa per l’emergenza covid, che dovevano essere erogati durante le feste natalizie a Poggiomarino non sono stati ancora distribuiti.

Sulla vicenda l’opposizione in consiglio comunale. Giuseppe Annunziata, Michele Cangianiello, Nicola Salvati, Maria Stefania Franco, Nicola Guerrasio e Rossella Vorraro chiedono pubblicamente spiegazioni. «Coloro che avevano sperato in un aiuto, hanno dovuto provare ancora una volta a farcela da soli. Ormai questo vergognoso ritardo è diventato davvero inaccettabile. Tutti gli altri comuni della provincia di Napoli sono riusciti a distribuire i voucher prima di Natale», fa sapere il gruppo.

A Poggiomarino, invece, nonostante l’incarico di gestione dei buoni sia stato affidato ad un’impresa esterna, non se ne sa più nulla. «Crediamo che i nostri concittadini meritino maggiore rispetto da parte
dell’amministrazione comunale, sopra
ttutto quelli che hanno vissuto maggiori difficoltà a causa della pandemia. Per questo motivo, noi consiglieri dell’opposizione abbiamo fatto ufficiale richiesta di accesso
agli atti per fare luce su questo pasticcio. Abbiamo chiesto – aggiungono – anche la convocazione di una commissione affari sociali monotematica sulla distribuzione dei buoni. Vi terremo informati, sperando di potervi dare
noi le risposte che dovrebbe dare l’amministrazione comunale».

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Nessun commento

Exit mobile version