sabato 25 Giugno 2022
HomePoliticaPoggiomarino, la Casa di Comunità in un bene confiscato alla camorra

Poggiomarino, la Casa di Comunità in un bene confiscato alla camorra

Poggiomarino. Accolta la richiesta di implementare una Casa di Comunità sul territorio di Poggiomarino. La Cdc sorgerà in Viale Manzoni nel bene confiscato alla criminalità, il progetto finanziato per più di un milione di euro rientra in un progetto di riqualificazione molto più vasto. La possibilità di creare una struttura di servizio al cittadino, al quale l’assistito può accedere per poter entrare in contatto col sistema di assistenza sanitaria è un grandissimo passo verso la civiltà. “Spesso la burocrazia rallenta le operazioni di cure quotidiane e una struttura che possa orientare familiari, caregiver e assistiti rappresenterà una nuova frontiera nell’assistenza sanitaria pubblica. Ed il fatto che la nostra Casa della Comunità nascerà in un bene confiscato alla camorra ha un significato morale maggiore. Si sta finalmente lavorando per il riconoscimento dei diritti dei poggiomarinesi” afferma il primo cittadino, Maurizio Falanga.

Articoli recenti