mercoledì 30 Novembre 2022
HomePoliticaPolemica per il guasto alla caldaia dell'asilo, l'assessore spiega i fatti

Polemica per il guasto alla caldaia dell’asilo, l’assessore spiega i fatti

SANT’ANASTASIA. Polemica social sul malfunzionamento di una caldaia al plesso Santa Caterina ai Romani. L’assessore al ramo Bruno Beneduce spiega cosa è successo e come si sta muovendo l’amministrazione per risolvere del tutto il problema.

Scoppia la polemica sui social per un guasto alla caldaia della scuola dei Romani, ma l’assessore al ramo Bruno Beneduce spiega cosa è realmente accaduto: ‘Stamani  “7gennaio”, la dirigente dell’istituto comprensivo Elsa Morante, ha informato l’ufficio tecnico di un’avaria all’impianto di riscaldamento nel plesso scolastico Santa Caterina, sede della Scuola dell’Infanzia’, continua: ‘Immediatamente è intervenuta la squadra di manutenzione insieme a degli operai di una ditta specializzata e si è risolta, parzialmente, l’improvvisa ed imprevedibile avaria’. L’assessore spiega: ‘L’inconveniente che ha impedito il regolare e completo funzionamento dell’impianto, interrotto per le festività natalizie, è stato riparato’. Nonostante il guasto sia stato risolto temporaneamente, c’è bisogno però di un ulteriore intervento, per questo Beneduce prosegue: ‘ Al momento l’impianto è parzialmente funzionante con una resa pari al 60% circa e secondo quanto riferito dai tecnici, la caldaia necessita di essere sostituita con un’ altra di maggiore potenza e capacità calorifera”. L’assessore, quindi, dichiara e conclude: “Si provvederà quanto prima alla sostituzione della caldaia. Ritengo doveroso spiegare la tempestività dell’intervento, da parte dell’amministrazione comunale per risolvere il problema, correttamente rilevato dalla preside, e l’impegno profuso nella risoluzione di una problematica tecnica assolutamente imprevedibile. Rassicuro i cittadini della massima attenzione prestata alla vicenda”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti