mercoledì 8 Dicembre 2021
HomePoliticaPomigliano. Assessore Esposito: "Nasce Osservatorio Territoriale sul disturbo del gioco d’azzardo"

Pomigliano. Assessore Esposito: “Nasce Osservatorio Territoriale sul disturbo del gioco d’azzardo”

Pomigliano. Pomigliano d’Arco dice NO al gioco d’azzardo. Oggi l’assessore alle Politiche Sociali e Lavoro, Salvatore Esposito, ha annunciato che in città ci sarà un Osservatorio Territoriale sul disturbo del gioco d’azzardo che monitori costantemente il fenomeno. Ma non solo. L’ Osservatorio controllerà, infatti, anche altri tipi di fenomeni come quelli di “uso/abuso di sostanze tra i giovani, con particolare riguardo al consumo/abuso di alcolici”.
L’annuncio dell’assessore Esposito su Facebook:
Il gioco d’azzardo rappresenta uno dei principali fenomeni di allarme sociale in Italia.
Sono sempre di più i soggetti che, a causa del gioco, mettono a repentaglio le loro relazioni affettive, sociali ed il proprio lavoro.
Con la pandemia la dipendenza da gioco è notevolmente aumentata ed oggi piu che mai bisogna lavorare sulla prevenzione di tale fenomeno attraverso percorsi specifici orientati all’educazione, alla promozione della salute ed alla consapevolezza dei rischi connessi.
In questa direzione si colloca il protocollo d’intesa firmato questa mattina con l’Asl Na 3 Sud e l’UOSD Serd Pomigliano: un vero e proprio Osservatorio Territoriale sul disturbo del gioco d’azzardo. Un tavolo di confronto costante ed interistituzionale che monitori il fenomeno individuando gli interventi per potenziare l’informazione e la formazione dei cittadini e tutelare le persone vittime della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico.
Lo stesso monitorerà altresì, i fenomeni di uso/abuso di sostanze tra i giovani, con particolare riguardo al consumo/abuso di alcolici coordinando azioni di informazione/contrasto e di riduzione del danno anche attraverso azioni di strada nei luoghi di aggregazione giovanile e di consumo“.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti