domenica 9 Agosto 2020
Home Cronaca Pomigliano. Atti vandalici contro la libreria "Mio nonno è Michelangelo"

Pomigliano. Atti vandalici contro la libreria “Mio nonno è Michelangelo”

POMIGLIANO D’ARCO. Compiuti dei veri e propri atti di inciviltà, nella notte tra domenica e lunedì, nei confronti della nota libreria per bambini “Mio nonno è Michelangelo”. La proprietaria Maria Carmela Polisi, nonostante la vicenda continua ad infondere messaggi di speranza.

- Advertisement -

Insensati atti incivili nella notte tra domenica 8 e lunedì 9 aprile negli esterni della libreria pomiglianese “Mio nonno è Michelangelo”. Oggetto di “vilipendio” i disegni dei bambini esposti nella adiacente villa comunale e la “Little free library” ossia un espositore dove gli appassionati di lettura possono donare o prendere un libro gratuitamente. I disegni dei bambini sono stati strappati e posti nella little free library, la lana con la quale erano stati appesi agli alberi rovinata lasciata, insieme a fogli sparsi, davanti all’ingresso. L’atto incivile è chiaramente indirizzato alla libreria e le sue molteplici attività, infatti sono stati presi di mira solo i lavori svolti dai bambini. “ Mio nonno è Michelangelo”, infatti si contraddistingue per le tante attività ludiche che hanno sempre come tematiche centrali “libertà”, “amore”, “rispetto” e “amicizia”. Unici protagonisti libri e bambini, un connubio che certamente fa tremare i pilastri dell’arroganza ma soprattutto dell’ignoranza. Questa vicenda fortunatamente non ha demoralizzato la libraria, creatrice di questa piccola oasi del deserto, Maria Carmela Polisi che ci spiega: “Ho aperto “Mio nonno è Michelangelo” con l’unico intendo di trasmettere l’importanza della lettura sin dalla tenera età, l’importanza del rispetto e della condivisione.” Poi dal profilo social della libreria con la sua infinita dolcezza, non scalfita dall’atto ignobile, scrive una bellissima lettera alla città: “Ho bisogno di spendere qualche parola su Pomigliano. Aldilà di sporadiche azioni di violenza di cui sentiamo parlare o di cui siamo vittime, Pomigliano è un bel paese. Il parco è bellissimo e le persone che lo vivono insieme a me, lo sanno. Si vive in un clima di pace e sempre di più sta diventando una “città libro”. E io ne sono molto felice. Spendo tanto per questo paese che ha dato lavoro a mio padre nel ’73 e a tantissime altre famiglie continui a vivere questo clima di gioia. Io amo questo paese e sono sicura che la violenza non vincerà”. Tanta solidarietà dai frequentatori della libreria, leggiamo infatti numerosissimi commenti di sostegno e incoraggiamento ad andare avanti nelle sue attività. La libreria è da considerarsi un luogo sacro, dove attingere il fluido del sapere indispensabile per le fondamenta di un mondo migliore. Se queste poi sono rivolte ai bambini allora sono da considerarsi dei veri e propri templi patrimonio dell’umanità

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Elezioni a Sant’Anastasia. Iervolino: “Torniamo a fare politica”

Sant'Anastasia. "Torniamo a fare politica". Così il candidato sindaco del centrosinistra a Sant'Anastasia. "Dopo la fine anticipata delle amministrazioni che hanno governato Sant'Anastasia negli...

Brusciano. Enzo Cerciello è Candidato PSI alla Regione con De Luca Presidente

Brusciano . A Brusciano per le Elezioni Regionali 2020 in Campania nella lista PSI con De Luca Presidente, si candida il Dottore Enzo Cerciello,...

Ravello Festival, sonorità spagnole per il “Concerto all’alba”

RAVELLO (SA). Il Concerto all’alba di Ravello quest’anno parla spagnolo. Ecco l’evento più atteso dell’anno. Al Ravello Festival, come da tradizione, ritorna il rito della...

Inchiesta appalti Covid in Campania, Falanga (Udc): “De Luca chiarisca”

NAPOLI. "Da garantista quale sono sempre stato, e approssimandosi, in Campania, il voto per il rinnovo del Consiglio regionale, sento di dover porgere una...

Ingegneri, premi per tesi Laurea in memoria di Poulet. Info domande

NAPOLI. Ingegneri, tre premi per tesi di Laurea in memoria di Giorgio Poulet. Domande entro il 30 settembre. L'Ordine degli Ingegneri di Napoli, in memoria...
- Advertisment -