domenica 9 Maggio 2021
HomePoliticaPomigliano, contributi per l'acquisto di pc e tablet per studenti con famiglie...

Pomigliano, contributi per l’acquisto di pc e tablet per studenti con famiglie in difficoltà

Pomigliano. L’amministrazione comunale di Pomigliano ha stanziato contributi per l’acquisto di strumenti informatici utili anche per la Dad per alcune famiglie in difficoltà. In questo periodo di pandemia, uno degli effetti collaterali ha riguardato proprio la dispersione scolastica perchè molti genitori non avevano le possibilità economiche di acquistare pc e tablet per l’accesso ai servizi didattici e socio-educativi dei propri figli.

Salvatore Esposito, assessore alle Politiche Sociali e Lavoro, dichiara a La Provinciaonline:

In questo periodo di pandemia, uno dei dati più allarmanti che sta emergendo per quanto riguarda l’istruzione è la dispersione scolastica perchè molti ragazzi non hanno la possibilità di acquistare dispositivi informatici e quindi non potevano seguire la Dad. A seguito di un tavolo con i Dirigenti scolastici abbiamo dato un contributo a famiglie in difficoltà per l’acquisto di dispositivi informatici. In questo modo daremo la possibilità ai ragazzi di poter seguire senza problemi le lezioni anche in caso di Dad e saranno utili per ricerche e approfondimenti“.

Ecco il messaggio dell’assessore lanciato sulla sua pagina social:

Con l’avvento della pandemia, il mondo digitale ha avuto un ruolo ancora più importante nella nostra vita, in particolar modo in quella degli studenti. Dopo un incontro con i dirigenti scolastici delle scuole dell’obbligo di Pomigliano sono emerse alcune criticità soprattutto in termini di divario digitale.
Il Comune di Pomigliano ha deciso di stanziare dei fondi per permettere ad alcune famiglie, segnalate ai Servizi Sociali dai Dirigenti scolastici, l’acquisto di strumenti digitali ( tablet, stampanti, pc) fondamentali per i propri figli.
Un piccolo passo avanti per raggiungere l’obiettivo finale di azzerare il divario digitale; tutto questo sarà possibile grazie al lavoro in sinergia della Dirigente e di tutti i dipendenti dei Servizi Sociali che ogni giorno – non smetterò mai di ringraziare – lavorano per dare risposte concrete ai nostri Cittadini”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti