sabato 2 Luglio 2022
HomePoliticaPomigliano. Democratici, Prc, Sel: "Una centrosinistra nuovo per una svolta culturale"

Pomigliano. Democratici, Prc, Sel: “Una centrosinistra nuovo per una svolta culturale”

Pomigliano da troppi anni vive senza una prospettiva di sviluppo e senza un orizzonte di speranza. In questi anni, infatti, abbiamo assistito ad un significativo e progressivo peggioramento della qualità della vita di strati diffusi della cittadinanza: operai, piccoli imprenditori, commercianti ed artigiani, liberi professionisti, giovani, anziani, donne, uomini, bambini.

Ciò è certamente conseguenza diretta della grave crisi economica che ha investito – più di altri e da più tempo – il nostro territorio, dell’inefficacia delle misure economiche e sociali adottate, sul piano nazionale. Ma tale situazione è stata sicuramente aggravata dalla fallimentare esperienza del centro destra locale che ha governato la nostra città negli ultimi cinque anni, che nella sua inconsistenza e nello spreco di risorse ed intelligenze, ha determinato una perdita di identità e di valori democratici pur indispensabili per il suo rilancio culturale ed economico.
Lo stesso centro sinistra, anche da prima, non era stato capace di esercitare un cambiamento nel governo della città e nell’esaurire la sua spinta propulsiva faceva emergere i tratti distintivi dell’arroccamento, dei personalismi, ed in alcune sue componenti, di sorda protervia ed arroganza, con chiarì tratti degenerativi, portando alla perdita consistente di consensi e credibilità., con le conseguenti divisioni e conflittualità.
Abbiamo fatto tesoro di quell’esperienza ed è per questo che vogliamo aprire una fase nuova, recuperando un metodo di confronto e dialogo tra le forze disposte al cambiamento ma soprattutto con la città, per elaborare un nuovo progetto politico.
Si è rinunciato a ricostruire una vasta area di rappresentanza politica nella città in grado di battere le destre. Consideriamo pertanto un grave errore aver convocato delle primarie.
E’ necessario, perciò, uno sforzo, inedito e originale, per avviare un reale cambiamento culturale, sociale ed economico in cui, fra gli altri, assumano preminenza i valori della persona umana, del bene comune, della legalità, della solidarietà, dello sviluppo economico, a cominciare da tutte le iniziative utili per fronteggiare il ridimensionamento del nostro apparato produttivo e favorire nuove opportunità di lavoro.
In tale prospettiva, è prioritaria ed ineludibile una svolta della cultura e della pratica politica, che riaffermi il valore del buon governo, a partire da un radicale e profondo rinnovamento della classe dirigente, ispirato a criteri di credibilità, capacità, competenze e moralità.
PSI Partito Socialista Italiano
PRC Rifondazione Comunista
SEL Sinistra Ecologia e Libertà
Una Fabbrica per la Sinistra
Democratici per Pomigliano
Gens Pomilia
Pomigliano Insieme

Articoli recenti