mercoledì 30 Novembre 2022
HomeAppuntamentiPomigliano. La stazione di Pratola Ponte presenta la "Biblioteca Solidale"

Pomigliano. La stazione di Pratola Ponte presenta la “Biblioteca Solidale”

POMIGLIANO D’ARCO. Appuntamento per domenica 10 novembre alle 10 alla stazione di Pratola Ponte per l’inaugurazione della Biblioteca Solidale.

Una bellissima iniziativa solidale per la stazione Pratola Ponte di Pomigliano d’Arco: la “Biblioteca Solidale” verrà presentata al pubblico domenica 10 novembre. L’idea è nata grazie all’ingegno dell’avvocato Mauro Panico e i ragazzi pomiglianesi del movimento “Fridays for future”. Con il pieno appoggio dell’Eav e del gestore della stazione, la biblioteca solidale sarà rivolta a tutti coloro che vogliono avvicinarsi alla lettura ma non hanno la possibilità economica di poter acquistare un libro. Sarà possibile, quindi, prendere un libro e restituirlo dopo un determinato periodo di tempo lasciando naturalmente una copia del documento di riconoscimento. Chi vuole potrà donare i libri alla stazione. Durante la presentazione di domenica saranno presenti l’avvocato Panico che spiega: “L’idea nasce per incentivare chi è meno abbiente e chi vuole socializzare in maniera diversa in un centro culturale e sociale come la stazione Pratola Ponte”. All’inaugurazione saranno presenti anche il referente Francesco Ramaglia, l’ingegnere Eav Pasquale Sposito, il sindaco di Pomigliano d’Arco Lello Russo e l’autore del libro “Quanta bella munnezza” Salvatore Livorno.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti