sabato 23 Ottobre 2021
HomeAppuntamentiPomigliano. Plastic Free, il 26 settembre appuntamento al Parco delle Acque: ecco...

Pomigliano. Plastic Free, il 26 settembre appuntamento al Parco delle Acque: ecco come partecipare

Pomigliano. Plastic Free ha organizzato per il 26 settembre una giornata nazionale di raccolta. Con 300 appuntamenti sparsi su tutto il territorio nazionale, sono più di 30 mila i partecipanti stimati per il più grande evento ambientalista mai fatto in Italia.

Anche Pomigliano d’Arco parteciperà a questa giornata nazionale di raccolta. I volontari in “blu” saranno coordinati da Francesco Gallina, referente di Plastic Free Pomigliano che nella conferenza stampa tenutasi ieri al Palazzo dell’Orologio a Pomigliano, svela qualche dettaglio dell’evento. Durante la conferenza sono intervenuti anche il presidente del Consiglio Comunale, Salvatore Cioffi e l’assessore all’Ambiente Mariangela D’Auria.

“L’appuntamento è previsto alle 9:30 al Parco delle Acque. Lo scorso 16 maggio ci siamo ritrovati sempre qui al Parco delle Acque con 70 volontari e un bottino di 130 buste di plastica più materiale ingombrante come un frigorifero, ruote di auto, bidoni di vernice e altro materiale di risulta. Il 26 settembre saremo ancora qui e spero che questa volta ci siano 130 volontari e solo 70 buste di plastica. Ringrazio il presidente Cioffi e l’assessore D’Auria che rappresentano oggi l’intera amministrazione. Il supporto e la vicinanza di questa amministrazione davvero non è mai mancata. L’obiettivo di questi eventi che hanno carattere nazionale è arrivare a 30 mila partecipanti e sono già stati superati i 300 appuntamenti. Cercheremo di raccogliere 30 mila kg di plastica. Ringrazio ovviamente anche gli sponsor che ci hanno fornito le magliette. Ovviamente queste raccolte non servono per sostituirci agli operatori ecologici ma per sensibilizzare i cittadini. Sensibilizzazione che Plastic Free porta anche nelle scuole. Qui abbiamo trovato anche un’associazione onlus apolitica e apartitica con cui abbiamo trovato molta sintonia e il fine comune dell’ambiente. Si tratta dell’associazione “Laudato Si” e stiamo procedendo insieme.” – le parole di Francesco Gallina.

Prende parola l’assessore D’auria: “Fin dall’inizio del nostro percorso amministrativo abbiamo voluto sposare la causa di Plastic Free perchè questo tipo di associazioni sono assolutamente da apprezzare e da coinvolgere nell’attività dell’amministrazione nell’ottica della cittadinanza attiva. Le istituzioni da sole possono fino a un certo punto e bisogna sensibilizzare i cittadini sul corretto conferimento dei rifiuti. Il rifiuto deve diventare una risorsa, riciclando, conferendo correttamente e riutilizzando. Ringraziamo Francesco per il lavoro continuo che fa in tal senso.

Conclude il presidente Cioffi: “Anche io ci tengo a ringraziare Francesco e porto il saluto di tutto il Consiglio Comunale. Plastic Free Pomigliano è un qualcosa che ho visto nascere e avere uno sviluppo molto molto interessante. Accanto alle “istituzioni educative”, la presenza di queste associazioni rappresenta quell’ “educazione civica” che continua anche all’esterno degli istituti scolastici. Mi auguro che la partecipazione sia forte e spero che insieme ai genitori vengano anche i figli. Cercherò di essere presente anche io con i miei figli“.

  • Salve Francesco, qual è stata l’evoluzione dell’interesse dei cittadini pomiglianesi dall’inizio dell’attività di Plastic Free sul territorio fino ad arrivare a oggi?

In solo sette mesi siamo riusciti a crescere tantissimo. Ho creato un gruppo whatsapp per coordinarci al meglio e siamo un’ ottantina di persone. E credo che cresceremo sempre più perchè molte persone non aspettano altro che un input, questa predisposizione è gia in loro e aspettano solo un segnale di attivismo“.

Con l’assessore si è affrontato anche il tema della raccolta differenziata a Pomigliano.

  • Assessore D’Auria i dati della raccolta differenziata in città sono in miglioramento rispetto al lieve calo degli scorsi mesi?

Anche se solo di mezzo punto percentuale, i dati sono in leggero miglioramento. A breve partiremo anche come amministrazione con un programma forte di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata. E le attività di Plastic Free si sposano con quelli che sono gli obiettivi del Comune, cioè andare a convincere le persone dell’importanza del corretto conferimento dei rifiuti e cercare di ridurre anche gli stessi. Attualmente a Pomigliano c’è troppo secco indifferenziato e questo fa capire come la cittadinanza abbia un po’ allentato la presa in tal senso. Per questo motivo ricorderemo l’importanza di alcuni comportamenti da tenere nel tema in questione“.

L’assessore ha inoltre comunicato che a breve “riprenderà la pubblicazione dei dati delle centraline per la rilevazione della qualità dell’aria a Pomigliano e forniremo un approfondimento riguardo l’informazione numerica che daremo al cittadino: quindi magari ci saranno anche dei grafici che diano anche un minimo di commento. Fino ad ora non abbiamo potuto fare ciò perchè una centralina era fuori uso. I dati saranno pubblicati ogni 15 giorni e penso che per fine mese ritorneremo a pubblicarli“.

Per iscriversi e partecipare alla raccolta cliccare sul seguente link: https://www.plasticfreeonlus.it/eventi/26-sett-pomigliano-darco/?fbclid=IwAR3nRHby04GpgkNwhE7ifrI7HIHURdzTXK0SEcWwpwHp0948fAnH9qfUCcY

E’ consigliabile portare guanti da raccolta e dell’acqua da consumare durante la giornata. Per i minori è richiesta la delega dei genitori.

 

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti