giovedì 13 Agosto 2020
Home Appuntamenti Pomigliano rifiuti zero, domani in città il Nobel per l'Ambiente

Pomigliano rifiuti zero, domani in città il Nobel per l’Ambiente

Pomigliano D’Arco – Domani, venerdì 21 giugno, alle ore 19 presso la sala conferenze della ex Distilleria di via Roma, si parla delle buone pratiche della raccolta differenziata con chi di rifiuti se ne intende: Rossano Ercolini.

Lui è un maestro elementare della provincia di Lucca, precisamente di Capannori ossia il primo comune in Italia ad aver aderito alla strategia Rifiuti Zero.

- Advertisement -

Da oltre trent’anni Ercolini si occupa di questa problematica e per il suo impegno che si può definire totalizzante ha ricevuto, nel 2013, il prestigioso Goldman Environmental Prize, il Nobel per l’Ambiente. Ed è stato ricevuto dall’allora presidente Usa Barack Obama.

Domani sarà a Pomigliano d’Arco in un convegno promosso da Rifiuti Zero, Zero Waste Campania, Zero Waste Italy e Zero Waste Europe, con il patrocinio dell’assessorato all’ambiente della città di Pomigliano d’Arco.

Sarà in città, Ercolini, per presentare il suo ultimo libro e discutere con amministratori e cittadini sulle buone pratiche della raccolta differenziata. Si inizierà con i saluti istituzionali del sindaco Lello Russo e dell’assessore Mariagrazia Tartari, l’evento sarà moderato dalla consigliera comunale Laura Palmese.

Nel libro di Ercolini edito da Boldini&Castoldi che si chiama appunto Rifiuti Zero, si spiega quali sono i dieci passi da compiere per cambiare completamente l’attuale modo di gestire i rifiuti. La strada è lunga, ma ogni cittadino può fare la differenziata e la differenza.

Nel modello illustrato da Ercolini ci sono differenziata porta a porta, compostaggio, premi ed incentivi, corretta politica degli imballaggi e molto altro.

«Credo che se ciascuno mettesse in campo le proprie energie, le cose potrebbero davvero cambiare – dice l’assessore all’ambiente Mariagrazia Tartaria cominciare dalla corretta separazione tra materiale organico e altri rifiuti. Perché alla fine è proprio questa separazione che consente di mantenere puliti gli altri rifiuti che in caso contrario non potranno essere riciclati, permettendo al contempo di produrre compost. Mi ha colpito soprattutto il soffermarsi di Ercolini sullo spreco alimentare, pratica deleteria che si può combattere in tanti modi, anche gli animali possono darci una mano».

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Cerimonia per Immobile: “Non c’è gloria, non c’è vittoria senza il sacrificio”

FOTOGALLERY di Alfonso Auriemma Torre Annunziata. Non è la prima volta che il figliuol prodigo torna a casa, ma mai così decorato, mai con tanti...

Usura ed estorsione a Castellammare, in carcere anche il terzo uomo

CASTELLAMMARE DI STABIA. Arrestato il giovane 29enne si è costituito oggi pomeriggio alle 19. É stato arrestato anche il terzo indagato che questa mattina è...

Frana in Valtellina, tre morti. Bimbo in codice rosso al Giovanni XXIII

CHIESA IN VALMALENCO (SO).  Tre persone sono morte a causa della frana staccatasi nel tardo pomeriggio a Chiareggio, in Valtellina. Lo comunica Areu specificando che...

Covid, Speranza firma ordinanza per chi ritorna dall’estero

ROMA. Obbligo di tamponi o test per chi arriva da Croazia, Grecia, Malta e Spagna. Il ministro Roberto Speranza firma l'ordinanza. La Colombia è...

Festival Segreti d’autore, Vinicio Marchioni è il Caligola di Camus

SESSA CILENTO (SA). Segreti d'autore: Vinicio Marchioni è il perfetto Caligola di Camus. Ci sono testi teatrali talmente tendenti alla perfezione da sottoporre l’autore allo...
- Advertisment -