giovedì 24 Giugno 2021
HomePoliticaPomigliano, Rinascita contro l’edilizia selvaggia: "No al sacco della città"

Pomigliano, Rinascita contro l’edilizia selvaggia: “No al sacco della città”

Pomigliano. Il gruppo politico Rinascita di Pomigliano d’Arco continua la battaglia contro l’edilizia selvaggia e si schiera contro gli strumenti illegali che hanno favorito la deturpazione del territorio a danno dei cittadini. Diverse sentenze del Tar Campania “hanno dichiarato illegittimi e annullati diversi permessi a costruire rilasciati in base ad un’erronea applicazione della legge regionale sul piano casa”. Bloccato preventivamente anche il cantiere dell’ex cinema Mediterraneo, denunciato in passato proprio da Rinascita.

“L’azione della magistratura penale e amministrativa ha messo in luce un devastante e diffuso contesto di illegalità e di illegittimità, di violazione e falsa applicazione della normativa urbanistica vigente non solo nel centro storico” dicono gli attivisti. Ora però il gruppo consiliare non aspetterà la chiusura delle indagini nelle quali verrà chiarito se tali illegittimità siano dolose o frutto di leggerezza, ma propone sin da subito un’azione di trasparenza e controllo che mettano in luce eventuali punti oscuri coperti dal partito del mattone.

“Di fronte a questi fatti, però, non sono consentiti silenzi, immobilismi e opportunismi. La nuova amministrazione comunale ha il dovere di adottare provvedimenti per fare chiarezza, per il ripristino della legalità, per sbloccare gli interventi edilizi legittimi”. Da qui due proposte:

1) Istituire una unità amministrativa speciale, formata da tecnici ed esperti di diritto urbanistico indipendenti, che in tempi brevi verifichi la conformità alle norme urbanistiche dei permessi rilasciati nel recente passato;

2) provvedere, alla luce delle sentenze del TAR Campania e dei provvedimenti dell’autorità giudiziaria in ordine all’applicazione del piano casa, a riorganizzare e potenziare l’ufficio tecnico comunale anche per uscire dall’attuale stallo e rilasciare ai cittadini interessati i permessi per gli interventi edilizi conformi a legge”.

Il “NO AL SACCO DELLA CITTA’” è la spinta di Rinascita nel motore del cambiamento che i cittadini hanno chiesto e ufficializzato dopo le elezioni amministrative di settembre 2020.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti