sabato 24 Settembre 2022
HomeAppuntamentiPomigliano. Sensibilizzazione ambientale, a Masseria Mattiello lo spettacolo "Racconti di fine estate"

Pomigliano. Sensibilizzazione ambientale, a Masseria Mattiello lo spettacolo “Racconti di fine estate”

Pomigliano. Sabato 17 Settembre alle 20,00 si terrà al centro di Masseria Mattiello in Pomigliano d’Arco lo spettacolo evento: “Racconti di fine estate”.

Lo spettacolo nasce dalla collaborazione del Comitato Civico MassAria Mattiello e la Compagnia teatrale G.T.N. – Gruppo teatrale nascente, con l’ambizione di sensibilizzare la popolazione alla cultura della tutela dell’ambiente attraverso la messa in scena di racconti sparsi di Annibale Ruccello e Vittorio Imbriani liberamente interpretati adattati alle problematiche della terra dei fuochi.

La location non è casuale, Masseria Mattiello è una delle tante storiche residenze rurali che attorniavano l’urbe Pomilia le cui origini e la cui vocazione era prettamente agricola almeno sino agli inizi del ‘900 allorquando iniziarono ad insediarsi i primi poli industriali e di conseguenza si è avuta una rapida e a tratti caotica urbanizzazione con conseguente abbandono delle campagne e consumo del suolo e con esse lo spopolamento delle Antiche Masserie che in alcuni casi sono state abbattute per far largo a strade e palazzi quelle che ancora resistono versano in uno stato di incuria e grave abbandono mente altre come Masseria Mattiello, Fornari e Chiavettieri hanno resistito alla sfida della modernità e grazie al forte radicamento delle famiglie storiche da cui prendono il nome sono ancora delle realtà vive e in fermento che anche attraverso manifestazioni come queste tentano di sensibilizzare e valorizzare questi luoghi ricchi di una cultura semplice, ma genuina dove la prima regola era quella di essere una comunità che si riuniva intorno al forno comune o al pozzo dove tutti si approvvigionavano dell’acqua dove il poco era tutto e il superfluo non era nulla, ma soprattutto era un posto dove sovrana regnava la quiete e si respirava aria Buona e si mangiavano cibi genuini ed autoctoni, quelli che oggi chiamiamo “a Km Zero”!!!!

La sfida è ambiziosa a tratti è stata anche pericolosa in quanto la coesistenza e la tolleranza di due anime come quella agricola che ha tentato e tenta di resistere, e quella industriale che prepotentemente ha preso il predominio ha comportato e qui in questo luogo ancora comporta attualmente un insanabile conflitto tra chi storicamente abita questi luoghi e non vuole rinunziare a continuare ad abitarli e valorizzarli e gli insediamenti industriali che si sono innestati al posto di quelli che erano i giardini o i frutteti come un virus che non si è riusciti ancora a debellare che hanno rotto il silenzio ed hanno reso l’Aria irrespirabile.

Allora ci siamo posti una sfida ambiziosa e a tratti folle ed è la seguente: organizzare manifestazioni culturali campagne di sensibilizzazione anche attraverso la rappresentazione teatrale che, abilmente e gratuitamente, GTN si appresta a mettere in scena sabato 17 per scuotere le coscienze su un tema quello della Terra dei Fuochi dell’inquinamento ambientale e secondo noi del Comitato Massaria per porre un argine e dare nuova speranza di vivere in un ambiente a misura d’uomo, bisogna tornare alle origini, valorizzando e tutelando il patrimonio storico e in alcuni casi artistico delle vecchie case coloniche, Le Masserie scongiurandone l’abbandono di quelle poche che resistono mantenendo viva quella cultura semplice e genuina facendole diventare luoghi nuovamente di aggregazione, socializzazione dove facendole rivivere e splendere di luce propria quella delle stelle che illuminano la campagna e scaldano i cuori.

Quindi Sabato 17 Settembre sarà l’ennesimo tappa di un viaggio iniziato già da tempo nelle masserie di Pomigliano dal Comitato MassAria Mattiello, che qui ha la sua origine e la cui fonte di ispirazione e crescita spirituale è stato il Movimento Laudato Sì Circolo di Pomigliano di cui fa parte e soprattutto del Suo Fondatore don Giuseppe Gambardella che pioneristicamente ha intuito che la tutela ambientale è un tema non più rinviabile ed al quale va un mio personale ringraziamento per quanto ha fatto e continuerà a fare e di tutta la comunità che rappresento che non farà mai mancare il proprio sostegno.

Comunicato stampa di Antonio Mattiello.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti