sabato 22 Gennaio 2022
HomeCronacaPomigliano. Sentenza clan Mascitelli, Cantone: "Imprenditori, non abbiate paura. Denunciate!"

Pomigliano. Sentenza clan Mascitelli, Cantone: “Imprenditori, non abbiate paura. Denunciate!”

Pomigliano. Il 29 novembre si è concluso il processo di primo grado per alcuni esponenti del clan Mascitelli, attivo tra Pomigliano d’Arco e Castello di Cisterna, accusati di organizzazione mafiosa e traffico di stupefacenti. Stangata sui 23 imputati che sono stati tutti condannati tra i 6 e 13 anni di carcere. Condannati a 20 anni, invece, i due capi-promotori.

Salvatore Cantone, presidente dell’associazione FAI Antiracket e Antiusura Pomigliano per la Legalità Domenico Noviello, commenta la sentenza e lancia un importante appello: “Dobbiamo sicuramente essere soddisfatti della sentenza, tuttavia sono anche un po’ amareggiato perchè in base a quello che emerge dagli atti processuali, questo clan tra le altre cose, praticava estorsioni ai danni degli imprenditori pomiglianesi che purtroppo non hanno avuto il coraggio di denunciare. Ora che entriamo in questo periodo festivo arriverà sicuramente il cd. “pizzo di Natale” e per questo motivo ci tengo a fare un appello. Denunciate! Non abbiate paura. Rivolgetevi alle forze dell’ordine o alle associazioni del territorio. Abbiamo tutti gli strumenti per mettere fine al vostro incubo“. 

Per chi volesse chiedere aiuto a Salvatore Cantone, ecco i contatti della sua associazione:

Cell. 3471908393

E-mail: antiracketpomigliano@gmail.com

“E’ importante denunciare il racket e l’usura. L’associazione Antiracket e Antiusura Pomigliano per la legalità Domenico Noviello” é sempre a vostra disposizione per aiutarvi”.

 

LEGGI QUI LA VICENDA

Pomigliano – Cisterna, processo clan Mascitelli: condannati i 23 imputati

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti