lunedì 26 Luglio 2021
HomePoliticaPortici. Caramiello(5S): 'Aumento tasse, inaccettabile'

Portici. Caramiello(5S): ‘Aumento tasse, inaccettabile’

Portici. È ancora bufera sull’aumento dei costi imposti dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Enzo Cuomo. Infatti, nonostante il periodo estremamente difficile sotto il profilo sanitario e finanziario, come denuncia il Capogruppo del Movimento 5 Stelle, Alessandro Caramiello, il Comune ha messo in atto una serie di rincari ai danni dei cittadini e commercianti. Dalla Tari – la tassa sulla Nettezza Urbana – fino all’imposta relativa all’occupazione di suolo pubblico (Cosap) – temporaneamente sospesa ma comunque in aumento da giugno – e così il Comune sembrerebbe essere intenzionato a battere cassa. A dimostrarlo ci sono i numeri, ma anche le denunce dei cittadini, relativi agli aumenti della Tari a Portici.

“Nel 2018 il Canone Occupazione Spazi e Aree Pubbliche è stato aumentato gravando su tutti i commercianti – spiega Alessandro Caramiello -. Nel 2020 la TARI è aumentata di circa 1.200.000,00 euro. A casa dei cittadini è arrivata l’ennesima bolletta gravando sul bilancio familiare. Le aliquote IRPEF (0,8 il massimo) e IMU sono rimaste invariate generando presuntivamente un gettito IRPEF nelle casse comunali di 4.500.000,00 euro. Hanno speso circa 259.000,00 euro per comprare le buste da dare ai cittadini infine – prosegue l’affondo – come se non bastasse, invece di realizzare parcheggi periferici pubblici e gratuiti, istituendo un sistema di trasporto eco-sostenibile, alleggerendo il traffico cittadino, hanno nuovamente fatto diventare l’area del Granatello una ZTL, mentre l’arrivo della prima ferrovia italiana un parcheggio per motorini aumentando anche in questo caso le tariffe. Occorrono politiche in favore di cittadini e imprenditori alla svelta”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti