martedì 27 Luglio 2021
HomeAppuntamenti'Portici Lapidaria', domani la presentazione al chiostro di Sant'Antonio

‘Portici Lapidaria’, domani la presentazione al chiostro di Sant’Antonio

Portici. Appuntamento con la presentazione del libro “Portici Lapidaria” domani mercoledì 23 giugno alle 19,30 nel chiostro di Sant’Antonio (via Università).

Il libro di Stanislao Scognamiglio è una passeggiata per le strade di Portici, visite a ville patrizie, chiese, e parchi pubblici e capita spesso di imbattersi in lapidi e iscrizioni che testimoniano vicende o personaggi che in qualche modo hanno inciso sulla vita cittadina. In Portici lapidaria il lavoro certosino dell’autore è partito da queste testimonianze “di pietra”, giungendo, a “ritroso”, al racconto della vita dei protagonisti ed agli avvenimenti della storia di Portici, a carattere sociale, politico, clericale, di eventi naturali. Un libro in due volumi che comprende una carrellata delle lapidi incise: nella prima parte quelle antecedenti al Primo secolo dopo Cristo fino all’anno 1897, nella seconda quelle che vanno dall’anno 1901 fino ai nostri giorni. Una sorta di antologia di Spoon River: il corso degli eventi visti da una angolazione innovativa che si è rivelata un metodo di indagine più capillare rispetto a quelli sinora applicati. Interverranno: la docente di Letteratura teatrale italiana della Federica II Pina Scognamiglio, il direttore della testata giornalistica “lospeakerscorner”  Tonia Ferraro e l’attore Ernesto Lama. Modera la presentazione il giornalista Maurizio Longhi.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti