venerdì 14 Maggio 2021
HomeAppuntamentiPozzuoli, sabato 1 maggio riapre al pubblico il percorso archeologico del Rione...

Pozzuoli, sabato 1 maggio riapre al pubblico il percorso archeologico del Rione Terra

Lo staff della Turismo e Servizi Srl è pronto ad accogliere il visitatore per scoprire insieme l'antica Puteoli

Pozzuoli. Con il passaggio della Campania in zona gialla, lo staff della Turismo e Servizi Srl  è pronto ad accogliere il visitatore per scoprire insieme l’antica Puteoli, colonia romana fondata nel 194 a.C. e porto di Roma in età augustea, custodita nel ventre del seicentesco borgo del Rione Terra di Pozzuoli.

Il Rione Terra è il centro antico della città di Pozzuoli. Gli scavi archeologici sono nel ventre dell’abitato del Seicento in uno stato di conservazione e di leggibilità che ha superato di molto le più rosee aspettative, rivelando una continuità topografica tra la città antica e quella moderna, ricostruita dopo la nascita del Monte Nuovo. Le due realtà convivono una nell’altra in una dimensione monumentale di grande impatto emozionale. Un intervento senza precedenti nella storia dell’archeologia urbana in Italia, anche perché integrato con il progetto di restauro e valorizzazione dell’edilizia medievale, moderna e, più in generale, di tutto il quartiere. Quest’ultimo è tutt’oggi disabitato ma per ventidue secoli è stato ininterrottamente abitato, nonostante il bradisismo, il vulcanismo e i terremoti.

 I  tour delle Guide riconosciute dalla Regione Campania, sono pronti ad accogliere il pubblico in sicurezza con partenze scaglionate dalle 9:00 alle 16:30 il sabato, la domenica e i giorni festivi. La prenotazione è obbligatoria telefonando tutti i giorni, dalle 9:00 alle 17:00, al numero 081 19936286 o sul sito della Turismo e Servizi al link  https://www.turismoeservizi.it/tour-guidato-rione-terra/

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti