mercoledì 7 Dicembre 2022
HomeAppuntamentiPremio di giornalismo Francesco Landolfo 2022, ecco i vincitori

Premio di giornalismo Francesco Landolfo 2022, ecco i vincitori

NAPOLI. Venerdì 18 novembre 2022 alle ore 11 a Napoli, presso la sede dell’Istituto di Cultura Meridionale (via Chiatamone 63, Palazzo Arlotta) si terrà la cerimonia di consegna del Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”.

Saranno presenti: il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Carlo Bartoli; il presidente nazionale UnArga, Roberto Zalambani; il direttore del “Roma”, Antonio Sasso; il direttore de “Il Mattino”, Francesco de Core; il presidente dell’Ordine regionale dei giornalisti, Ottavio Lucarelli; il segretario del Sindacato Unitario Giornalisti Campania, Claudio Silvestri; la presidente dell’Arga Campania, Geppina Landolfo.

Il Premio, giunto alla undicesima edizione, ricorda e valorizza l’impegno nella professione di Francesco Landolfo, segretario dell’Ordine dei giornalisti della Campania, già vicedirettore del quotidiano “Roma”, fondatore e presidente dell’Arga Campania (associazione regionale giornalisti ambiente e agroalimentare), scomparso nel 2006.

Nell’ambito del premio viene anche assegnata una targa in ricordo di Gianpaolo Necco, consigliere nazionale Fnsi e UnArga, a cui si deve il rilancio delle attività dell’Arga Campania.

Quest’anno un riconoscimento speciale va a Gennaro Famiglietti: avvocato cassazionista, presidente e fondatore dell’Istituto di Cultura Meridionale, da venticinque anni costantemente impegnato nell’intensa attività di diffusione dei valori della cultura, del giornalismo, dell’arte, dell’economia e della diplomazia internazionale.

Di seguito i premi assegnati dalla giuria.

Carta stampata (ex aequo): “Così il futuro scorre tra due fiumi” di Mariateresa Conte (La Città); “Per chi brucia la Campania” di Raffaele Sardo (Venerdì di Repubblica).

Radio-televisione (ex aequo): “Cozze e uccelli sul Lago Fusaro” di Maria Luisa Cocozza (L’Arca di Noè, Tg5); “Eccellenze gastronomiche a km 0 per valorizzare le aree interne della Campania” di Nello Di Costanzo (Buongiorno Regione, Tgr Rai Campania).

Web (ex aequo): “L’insalata di rinforzo e la papaccella a rischio estinzione” di Antonella Laudisi (Il Mattino.it); “Colata di fango a ogni pioggia, la paura dei residenti di via Campagna a Fuorigrotta” di Antonio Sabbatino (InterNapoli.it).

Targa Gianpaolo Necco a “Cosa insegna la terribile alluvione delle Marche” di Luana Spernanzoni (OmnisMagazine.it).

Menzioni speciali a: “Storie di ricerca: dalla pizza alla chirurgia, la robotica è eccellenza napoletana” di Enrico Parolisi (Fmag.it); “Schiaffo alla mobilità, la pista ciclabile green rischia di non nascere” di Andrea Ripa (Metropolis); “Spazzatura spaziale, Napoli nel piano internazionale” di Mattia Ronsisvalle (Roma).

Il premio è indetto dal quotidiano “Roma”, dal Sindacato Unitario Giornalisti della Campania,  dall’Ordine dei Giornalisti della Campania e dall’Arga Campania con il patrocinio morale dell’Ordine nazionale dei Giornalisti e della Fnsi.

La giuria è composta da Antonio Sasso e Pasquale Clemente, direttori del quotidiano “Roma”; Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania; Claudio Silvestri, segretario del Sindacato Unitario Giornalisti Campania; Geppina Landolfo, presidente Arga Campania e vicepresidente nazionale UnArga; Antonella Monaco, consigliere nazionale UnArga; Gennaro Famiglietti, presidente dell’Istituto di Cultura Meridionale.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti