venerdì 23 Aprile 2021
HomePoliticaPrimarie del centrosinistra, ecco come partecipare

Primarie del centrosinistra, ecco come partecipare

SOMMA VESUVIANA. Dopo aver deciso di scegliere il candidato sindaco con le primarie, la coalizione “Somma. Bene Comune” (La Città Cambia- Sinistra per Somma, Partito Democratico, Partito Socialista Italiano, Somma Attiva) ha creato un tavolo di lavoro che ha nominato Luigi Rossi come portavoce e ha designato la commissione di Garanzia composta da un rappresentante per forza politica.

Ha cominciato a prendere forma anche la carta d’intenti, nella quale tutti i movimenti politici hanno posto l’accento sulla necessità di rilanciare “il ruolo territoriale attraverso un programma amministrativo che sappia valorizzare l’enorme potenziale di cui la città è ancora ricca. Dopo anni di improvvisazione è giunto il momento di un progetto per la nostra città, centrato su tre elementi fondanti: rilancio dell’economia e del commercio locale, valorizzazione e messa a sistema dei beni culturali, salvaguardia dell’ambiente e dell’economia agricola del territorio”. Per poter realizzare questo
non ci si può più nascondere e chiudere nelle stanze delle sezioni dei partiti e immaginare la soluzione, ma bisogna che i cittadini diventino parte attiva ed integrante delle scelte, che dialoghino con la politica. Da queste convinzioni scaturisce la scelta delle Primarie delle forze che compongono “Somma . Bene Comune”, ed è per questo che tutti i cittadini saranno ascoltati e sarà garantita a tutti la partecipazione, purché rispondenti ai dettami del codice etico: non saranno accettati “transfughi” dell’ultima ora, non potranno concorrere alle primarie né alle liste per le amministrative coloro che hanno fatto parte del blocco di potere che ha guidato questa città.
“Invitiamo tutti a leggere”, affermano i promotori, “e facciamo appello a tutti i cittadini che si riconoscono nei valori del cambiamento, del riformismo e della discontinuità a partecipare e a leggere il materiale facilmente accessibile dal web all’indirizzo www.sommabenecomune.altervista.org“.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti