domenica 25 Settembre 2022
HomeCronacaProcesso “Clan Mascitelli”, il Comune di Casalnuovo si costituirà parte civile

Processo “Clan Mascitelli”, il Comune di Casalnuovo si costituirà parte civile

Casalnuovo. ll Comune di Casalnuovo di Napoli si è costituito parte civile nel processo scaturito da un’operazione eseguita dai carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna ai danni del “Clan Mscitelli”.  Le persone coinvolte, rinviate a giudizio a vario titolo per associazione di tipo mafioso finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e di reati in materia di armi, operavano sui territori di Pomigliano d’Arco, Casalnuovo di Napoli e Marigliano.

“La giunta comunale già tempo fa ha approvato un atto di indirizzo con il quale si dà mandato alla macchina amministrativa di avviare la costituzione di parte civile del Comune nei processi di camorra e non solo – ha dichiarato Massimo Pelliccia, sindaco di Casalnuovo di Napoli – il nostro Comune è stato individuato come parte offesa ed è per questo che, così come già fatto  in passato per altri clan, anche in questo processo ci costituiremo parte civile. Un’iniziativa adottata, anche allo scopo di proporre azione risarcitoria per il danno procurato all’immagine della nostra città e dei nostri territori e mirata principalmente a condannare in maniera forte queste attività illecite. Una scelta, questa, che rappresenta un dovere morale di tutte le istituzioni – ha concluso il primo cittadino – che vuole fornire una risposta chiara a tutti questi fenomeni criminali e malavitosi. Alzare dunque un muro, in un contesto delicato come quello che riguarda i nostri territori”.

La prima udienza si terrà il prossimo 27 settembre presso il Palazzo di Giustizia di Napoli.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti