sabato 25 Giugno 2022
HomePoliticaProgetti per Ponte di Ferro, un incontro di Alleanza per S.Anastasia e...

Progetti per Ponte di Ferro, un incontro di Alleanza per S.Anastasia e Arcobaleno

SANT’ANASTASIA. mercoledì 23 marzo, alle 18, 30, presso il Bar Klaxon, i movimenti Alleanza per Sant’Anastasia – Circolo Culturale Sociale e Politico Arcobaleno – I Cittadini prima di tutto, promuovono una discussione aperta ai cittadini sulle opere già finanziate dall’amministrazione del sindaco Carmine Esposito per la riqualificazione dell’intero quartiere Starza Ponte di Ferro e oggi ferme al palo.

L’invito ai cittadini e alle associazioni attive nel quartiere è quello di confrontarsi. Interverranno il già sindaco Esposito e molti amministratori che con lui hanno lavorato, assessori, consiglieri, attivisti: Armando Di Perna, Lucia Barra, Veruska Zucconi (attuale consigliere comunale, capogruppo di Alleanza per Sant’Anastasia), Ciro Pavone, Giancarlo Graziani, Salvatore D’Auria, Vincenzo Romano, Giustina Maione, Felice Manfellotto, Ciro Busiello, Antonio Abete, Angelo Tabellini, Zucchero Romano, Domenico Borrelli, Nunzia De Falco, Veria Giordano, Anna Piccolo, Luca Maione, Raffaele Albano, Salvatore Corollo, Francesca Rea.
Tra gli argomenti ci sarà naturalmente la diffida delle Ferrovie dello Stato all’amministrazione Abete che ha, in difformità al contratto e rischiando di perdere la tranche di finanziamenti non ancora erogati, stornato novantamila euro per una strada del centro cittadino, via Marconi, scippandoli alla destinazione originaria, cioè la riqualificazione del quartiere Starza Ponte di Ferro.
“Sembra assurdo ma è così – dice l’ex vicesindaco di Esposito e di Abete, Armando Di Perna – l’amministrazione Abete, uno dei motivi che giustificano le mie dimissioni ad agosto scorso, approva sia in giunta che in consiglio atti illegittimi di una inaudita gravità contabile, politica e sociale:nelle delibere 363 di giunta e 366 di consiglio vengono cioè spostati 200.000€ dei fondi che intanto sono arrivati al comune dalle ferrovie, per coprire un’altra riqualificazione altrove, nonostante ci fosse un finanziamento regionale che sembra essere perduto, perché non speso in tempo. E il sindaco che fa? Invece di andare a prendere i colpevoli, li premia con un lauto compenso economico, poi per rimediare, si inventa di sopperire prendendo i soldi dal quartiere Ponte di Ferro Starza, giustificandosi con il fatto che magari poi li avrebbero rimessi”.
Nel corso della serata, sarà proposta per la firma una seconda petizione per chiedere di rimettere sul capitolo che riguarda il quartiere Ponte di Ferro Starza, i fondi indebitamente sottratti.

Articoli recenti