venerdì 17 Settembre 2021
HomePoliticaPuc Acerra: "Pronti a recepire le indicazioni della Città Metropolitana"

Puc Acerra: “Pronti a recepire le indicazioni della Città Metropolitana”

ACERRA. Comune Acerra: pronti a recepire le indicazioni della Città metropolitana sulla proposta di PUC, senza stravolgere gli indirizzi del Consiglio comunale.

Si informa che la Città Metropolitana, chiamata dalla Legge regionale alla verifica di coerenza ex art. 3 comma 4 del Regolamento Regionale per il Governo del Territorio n. 5/2011, ha fatto pervenire i rilievi alla proposta di PUC del Comune di Acerra.
In particolare il PUC, pur avendo seguito il procedimento di calcolo indicato nella proposta di PTC e stimando al 2027 in numero 67.064 abitanti, se ne distacca, però, per la determinazione del numero di famiglie e del numero medio di componenti per famiglia al 2027. Il dato risulta modificato, come emerge oggi dall’anagrafe comunale, in quanto avendo reso più rigoroso il procedimento per l’ottenimento della residenza nel nostro Comune, vi è stata una sensibile riduzione del dato famiglie/numero di componenti.
E’ un indiretto riconoscimento al lavoro di verifica, scrematura e controllo della regolarità delle residenze, esercitato anche per evitare in pieno centro storico il fenomeno dei residenti irregolari, partito con un progetto speciale del Comando di Polizia Municipale realizzato proprio a partire dall’anno 2017 (anno del passaggio all’Anagrafe comunale Nbr) e tutt’ora in corso.
I competenti uffici comunali, nonostante il parere possa essere superato con la definitiva approvazione da parte del Consiglio comunale, hanno ricevuto, unitamente al progettista designato, l’indirizzo ad allineare il calcolo e le previsioni al parere reso dalla Città Metropolitana (si ricorda che il parere viene reso senza che il PTCP o il PTCM siano stati approvati e pertanto solo indirizzanti l’esame della proposta) e in coerenza con gli indirizzi già espressi dal Consiglio comunale.
Nell’ultimo incontro tra gli uffici comunali e quelli metropolitani, presente il progettista, è stata ribadita dall’Ente la volontà a recepire le indicazioni della Città Metropolitana senza stravolgere gli indirizzi dati dal Consiglio comunale, garantendo ogni necessaria reciproca assistenza tecnico-giuridica per raggiungere questo importante traguardo per i due Enti coinvolti.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti