sabato 8 Agosto 2020
Home Attualità Puzza, roghi e discariche. San Vitaliano scende in piazza per l’Ambiente

Puzza, roghi e discariche. San Vitaliano scende in piazza per l’Ambiente


SAN VITALIANO – San Vitaliano scende in Piazza per rappresentare problematiche ambientali di un’intera Comunità, non solo sanvitalianese ma dell’intero agronolano-mariglianese, ” perché non possiamo vivere come topi in gabbia! Aiutateci a rappresentare a chi di dovere i disagi della nostra terra”.
Dopo la raccolta firme cartacea che sarà allegata ad un Esposto alla Procura della Repubblica di Nola e la petizione on line con cui si vuole sollecitare il Presidente della Repubblica, il Presidente del Consiglio, il Governatore della Campania ed il Sindaco della Città Metropolitana, la Protesta delle Mollette al naso, nata via web, in occasione degli olezzi maleodoranti del 29 giugno 2020 che i cittadini dell’intero agro hanno percepito, continua la Campagna #ETuRespiri? con un evento in piazza.
Il Flash Mob è stato organizzato per giovedì 16 luglio, dalle ore 19.30 alle ore 20.00, in piazza Da Vinci a San Vitaliano ( la piazza che ospita il Municipio).
L’evento sarà così strutturato: i presenti in piazza, saranno fermi ed opportunamente distanziati, con molletta sul naso e mascherina sul volto. Al fischio, si lasceranno cadere, uno alla volta. Alla caduta dell’ultimo presente, un fischio specificherà la fine dell’evento e la folla si disperderà. Una manciata di minuti in tutto. Alcuni volontari saranno attenti a che i presenti utilizzino la mascherina e siano distanziati gli uni dagli altri, in ossequio alla normativa vigente anticovid.
Quando nasce la Protesta?
Il fatto scatenante. In alcune serate di fine giugno 2020, l’agro nolano-mariglianese è stato avvolto da un odoraccio persistente, acre, che bruciava le narici, pizzicava la gola e gonfiava gli occhi dei cittadini. L’olezzo era percepito specialmente tra i residenti dei Comuni di San Vitaliano, Scisciano, Marigliano, Nola e Saviano. Pareva la puzza della combustione della plastica, degli pneumatici e delle discariche in generale.
Da un lato, il caldo estivo costringeva la popolazione alle finestre aperte, dall’altro l’olezzo nauseante costringeva a chiuderle e montava, giustamente, la rabbia.
Il crack della Comunità. I malumori dei residenti del Comune di San Vitaliano sono scoppiati nella serata del 29 giugno 2020, momento in cui, più di altri istanti, l’odoraccio era più intenso.
Decine e decine le segnalazioni ed i commenti arrabbiati dei residenti.
Ma cos’era? Ad oggi non si sa…
Anche l’Amministrazione Comunale di San Vitaliano, coadiuvata da Carabinieri e Vigili del fuoco, non sono riusciti ad individuare la fonte della puzza. Il Governo cittadino ha, poi, anche chiesto la convocazione del tavolo di tutti i 18 Comuni dell’area per affrontare la cosa.
A tutto ciò, si deve sommare la problematica ambientale relativa alla qualità dell’aria registrata dalle centraline ARPAC per cui il PM10 schizza oltre la soglia consentita per legge, dei roghi e delle tante discariche a cielo aperto che popolano la nostra area ( tante delle quali sono state scoperte ultimamente dai Carabinieri di San Vitaliano).
La rabbia e la voglia di chiarezza hanno unito una fetta della popolazione sanvitalianese che, via web ed attraverso la piccola redazione di SanVitaliano.net, ha deciso di attivarsi per una raccolta firme cartacea, “casa per casa” con 3 obiettivi :
1) Rappresentare alle Autorità competenti le difficoltà ambientali che San Vitaliano e limitrofo vive affinché se ne individuino le cause;
2) Supportare l’azione delle Forze dell’Ordine;
3) Sollecitare le Amministrazioni locali all’individuazione di soluzioni.
Alla raccolta firme cartacea, si è aggiunta la Petizione on line con cui la lotta diventa d’area perché è d’area il problema ambientale. Ed una dinamica sovracomunale va affrontata con Istituzioni e mezzi sovracomunali: Presidente della Repubblica, Primo Ministro, Governatore della Campania ed il Sindaco Metropolitano di Napoli!
Oltre alle petizioni, il Movimento ha deciso di scendere in piazza con un Flash Mob organizzato in piazza Da Vinci a San Vitaliano per giovedì 16 luglio, dalle ore 19.30 alle ore 20.00.
Info a Nicola Riccio – 3381980317.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

L’ex vicesindaco Caserta: “Ecco cosa abbiamo realizzato e cosa potremo fare” VIDEO

SANT'ANASTASIA. Elezioni 2020. Per la nostra rubrica: "Informiamo la città" abbiamo intervistato l'ex assessore al Bilancio e vicesindaco di Sant'Anastasia Mariano Caserta: "Spero che...

S.Anastasia. Antonio Ceriello in campo con Pone: “Rispetto reciproco”

SANT'ANASTASIA. Ex assessore degli anni '80 e '90, consigliere comunale fino al 2009; Antonio Ceriello ci riprova con il candidato sindaco Carmine Pone. Ritorna nello...

Fisco, nasce sportello unico professioni su bonus 110%

L'iniziativa proposta dall'Ordine degli architetti di Napoli Nasce lo sportello unico delle professioni per la gestione ottimale del «Superbonus al 110%» (ecobonus e sismabonus). L'iniziativa...

“Merone show”, le prime date estive del noto attore teatrale

SANT'ANASTASIA. Dal salernitano al vesuviano con il "Merone show", le prime date estive dell'attore Antonio Merone. Ritorna dopo il lockdown l'attore cavaliere Antonio Merone. Dopo...

Cittadinanze onorarie, Aliperta(Siamo Sommesi): “Eccellenze del territorio”

SOMMA VESUVIANA. Siamo Sommesi, Aliperta sulle Cittadinanze onorarie: "Franco Pepe e i fratelli Cocifoglia sono importanti eccellenze del nostro territorio" Franco Pepe: "“La Cittadinanza...
- Advertisment -