mercoledì 19 Gennaio 2022
HomePoliticaQuestione immigrati, sindaco: "Non andranno nell'ex convento"

Questione immigrati, sindaco: “Non andranno nell’ex convento”

BOSCOREALE. Il sindaco “Non è in atto alcun procedimento di collocazione di oltre quattrocento immigrati extracomunitari a Boscoreale”.

“Come da notizie assunte direttamente in Prefettura, assicuro che non è in atto alcun procedimento di collocazione di oltre quattrocento immigrati extracomunitari presso la scuola paritaria san Francesco di via Giovanni Della Rocca”. A comunicarlo è il sindaco Giuseppe Balzano che interviene  sulla vicenda per fare chiarezza sulle insistenti voci circolate attraverso la stampa locale, e alimentate sui social network, circa un’imminente collocazione d’immigrati extracomunitari presso l’ex convento san Francesco, ora sede dell’omonima scuola paritaria.

“Doverosamente ricordo – ha aggiunto il sindaco Giuseppe Balzano – che il Comune in simili procedimenti non ha alcun ruolo, né viene preventivamente consultato. Tuttavia rassicuro la cittadinanza che sulla questione saremo sempre vigili”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti