venerdì 23 Aprile 2021
HomeAttualitàRain Arcigay Caserta. Sensibilizzazione dei diritti umani

Rain Arcigay Caserta. Sensibilizzazione dei diritti umani

Continua la campagna per il progetto #Nobullying, supportata da Rain Arcigay Caserta, volto a sensibilizzare gli studenti delle scuole superiori sul tema “bullismo omofobico”. La prima tappa di tale progetto è coincisa con il volantinaggio organizzato da soci e volontari di Rain Arcigay Caserta; tale volantinaggio è partito sabato 20 febbraio, e proseguito martedì, mercoledì giovedì di questa settimana (e si concluderà questo sabato) all’esterno di alcuni istituti in provincia di Caserta durante l’orario di uscita degli alunni. Le scuole interessate fino a questo momento sono state i licei “Manzoni” e “Diaz” e l’istituto tecnico “Mattei” a Caserta e il “Righi-Nervi” di Santa Maria Capua Vetere; è prevista in futuro l’aggiunta di altre scuole in provincia di Caserta. Vista la ridotta presenza di studenti c’è stata una discreta partecipazione che ha visto i ragazzi interessarsi alle finalità del progetto e porre domande e curiosità ai volontari dell’associazione intervenuti durante tale campagna di sensibilizzazione

Questo progetto nazionale è volto a sensibilizzare studenti e insegnanti, sulla tematica del bullismo verso le persone LGBTI+” riporta Rocco Damiano, referente del progetto #Nobullying per Rain Arcigay Caserta “Il fine è di fornire strumenti di supporto per favorire l’interazione tra adolescenti vittime e/o testimoni di discriminazioni e porle in contatto con persone specializzate migliorando così la partecipazione alla vita scolastica e sociale per garantire lo sviluppo della persona“.

Mediante tale progetto viene anche promossa la GayHelpLine 800713713 e la Chat SPEAKLY affinché chi non si senta sereno nel dialogare con amici, famiglia o scuola, possa attraverso il telefono trovare esperti con cui condividere pensieri, sentimenti ed emozioni. Il tutto è promosso dal MIUR, e questo fa capire la sensibilità dell’istituzione verso questo argomento e la necessità di dover continuamente dialogare su queste tematiche.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti