giovedì 29 Settembre 2022
HomeCronacaRapina una moto da cross da una rivendita, arrestato 20enne di Acerra

Rapina una moto da cross da una rivendita, arrestato 20enne di Acerra

ACERRA. Entra in una rivendita di motoveicoli e s’impossessa di una moto da cross: la Polizia di Stato arresta in flagranza un rapinatore in fuga.

Solo il tempismo degli agenti del Commissariato di polizia “Acerra” ha impedito ad un rapinatore di portare a termine il suo disegno criminoso.

I poliziotti stamane, a seguito di una segnalazione telefonica, si sono recati in una concessionaria di motoveicoli, ove era in corso una rapina. Il rapinatore, identificato per Gennaro Tufano, 20enne di Acerra, era in procinto di allontanarsi dalla concessionaria con una moto da cross.

Il giovane, infatti, poco prima dell’arrivo della polizia, si era presentato nell’esercizio commerciale pretendendo che gli fosse consegnata una moto. Al diniego da parte del titolare, il 20enne, lasciando intendere di essere armato, non aveva esitato nel prenderlo a schiaffi, per poi salire in sella ad una moto in esposizione. Al fine di fuggire, aveva preteso dai meccanici dell’officina che fosse rifornita di benzina e che fossero messe a pressione le gomme.

Gli agenti hanno intercettato il giovane mentre stava per oltrepassare la porta carraia della ditta, inutile il tentativo di fuga a piedi: i poliziotti hanno bloccato Tufano, arrestandolo e conducendolo al carcere di Poggioreale, in quanto responsabile del reato di rapina aggravata.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti