lunedì 3 Ottobre 2022
HomeAttualitàRc auto in aumento, Campania regione più "costosa" d'Italia

Rc auto in aumento, Campania regione più “costosa” d’Italia

Napoli. Dopo i carburanti, anche il costo dell’Rc auto è tornato a salire. E la Campania si conferma essere, ancora una volta, l’area di Italia dove sottoscrivere la polizza Rc auto costa di più.

Come infatti evidenziato dall’Osservatorio di Facile.it, a luglio 2022 per assicurare un veicolo a quattro ruote in Campania occorrevano, in media, 834,26 euro, vale a dire l’8,3% in più rispetto a inizio anno e addirittura il 79,9% in più della media italiana. Ad incidere sul trend al rialzo non solo il fatto che molte delle scontistiche messe in atto dalle compagnie durante la pandemia si stanno esaurendo, ma anche che i costi dei sinistri stanno crescendo a causa dell’inflazione. Confrontando la tariffa media Rc auto di luglio 2022 con quella di gennaio, emerge come sia stato registrato un andamento differenziato a seconda delle aree: a guidare la classifica degli aumenti è la provincia di Napoli (+8,6%, 887,97 euro), seguita da Salerno (+5,8%, 646,77 euro), e, staccata di un soffio, Caserta (+5,7%, 817,38 euro).
Chiudono la classifica Benevento (+1,0%, 515,41 euro) ed Avellino, unica provincia in leggera controtendenza e che conserva valori in linea a quelli rilevati a inizio anno (-1,7%, 645,93 euro). In valori assoluti dunque, a luglio 2022, Napoli si è confermata la provincia più costosa della regione, Benevento la più economica.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti