venerdì 25 Giugno 2021
HomeAttualitàReclami inascoltati, le mamme tolgono i rifiuti dal parcheggio della scuola

Reclami inascoltati, le mamme tolgono i rifiuti dal parcheggio della scuola

SAVIANO. Le mamme dei bambini del plesso di Sant’Erasmo hanno rimosso i rifiuti e ripulito l’area adibita a parcheggio.

La forza delle mamme è inspiegabile, si evince soprattutto quando si tratta di creare una società vivibile e civile per i propri figli, e l’episodio accaduto a Saviano nei giorni scorsi ne è la prova. Un gruppo di mamme, dopo anni di segnalazioni e reclami fatti agli organi competenti, come si legge dalle lettere protocollate dalle stesse al Comune, in settimana armate di tute bianche e guanti hanno rimosso i rifiuti abbandonati illecitamente e ripulito il parcheggio antistante al plesso scolastico di Sant’Erasmo in via Miccoli.

Con un post sui social e condiviso poi nei gruppi della città di Saviano, hanno poi spiegato le motivazioni che le hanno spinte a compiere il lodevole e battagliero gesto.

Nel post leggiamo: “Sono anni che chiediamo rispetto per l’ambiente, per i cittadini ed i bambini che rappresentano il futuro di questo paese…ma ognuno pensa a tirare acqua al proprio mulino, a curare il proprio orticello. Stamattina abbiamo pulito l’orticello di tutti.
Il parcheggio di Via Miccoli rappresenta il simbolo del fallimento delle amministrazioni degli ultimi 20 anni.  Abbiamo rimosso almeno la spazzatura visibile…aspettiamo sistemazioni e riparazioni dentro e fuori scuola! …restiamo in attesa….”.

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti