lunedì 8 Marzo 2021
Home Politica Referendum, Josi Della Ragione con Rinascita Civile Vesuviana per il NO

Referendum, Josi Della Ragione con Rinascita Civile Vesuviana per il NO

SAN GIUSEPPE VESUVIANO. Josi Della Ragione a San Giuseppe al fianco di Rinascita Civile Vesuviana per il NO al referendum. 

Sabato 12 Novembre, a San Giuseppe Vesuviano, il rivoluzionario sindaco di Bacoli sarà ospite di RcV per “Le prove tecniche di rivoluzione civile” in vista del Referendum del 4 Dicembre.

Sabato 12 Novembre, a partire dalle ore 18:30, San Giuseppe Vesuviano ospiterà per la prima volta Josi Della Ragione, sindaco protagonista della rivoluzione civile bacolese. L’occasione sarà data dall’evento organizzato da Rinascita Civile Vesuviana “Un NO per ripartire: prove tecniche di rivoluzione civile – Diritti, Libertà e Partecipazione”, nel corso del quale si parlerà delle molteplici ragioni che spingono RcV e il suo Comitato spontaneo per il No ad opporsi alla riforma costituzionale targata Renzi-Verdini. Tra i relatori, oltre a Della Ragione e al presidente di RcV Francesco Giugliano, ci saranno anche l’avvocato Angelo Cutolo e il dott. Roberto Duraccio, da sempre in prima linea nelle più importanti battaglie politiche a difesa dei diritti e dell’uguaglianza.

Siamo onorati di avere al nostro fianco una persona perbene e coraggiosa come Josi Della Ragione – fanno sapere in una nota i membri del direttivo di RcV- le numerose battaglie di civiltà portate avanti da lui, e da tutti i suoi compagni dell’associazione FreeBacoli, costituiscono per noi un esempio da seguire e da applicare anche nel territorio vesuviano. Sabato, insieme a Josi, spiegheremo alla cittadinanza tutti pericoli insiti nella riforma costituzionale Renzi-Verdini, la quale accentra pericolosamente i poteri nelle mani del premier e di una ristretta oligarchia politico-finanziaria, a scapito dei diritti dei cittadini. Paradossalmente, la riforma finirà per complicare i meccanismi di approvazione delle leggi, non apportando, al contempo, alcun risparmio significativo per le casse dello Stato. Noi vogliamo continuare ad eleggere i senatori, e ci opponiamo alle politiche neoliberiste attuate negli ultimi anni, anche per questo il 4 dicembre votiamo con convinzione NO al referendum. La Costituzione va attuata, non sfigurata a colpi di maggioranza”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti