mercoledì 8 Dicembre 2021
HomeAttualitàRianna: “Appello alla sensibilità di tutti i consiglieri, la scuola di via...

Rianna: “Appello alla sensibilità di tutti i consiglieri, la scuola di via De Matha non va demolita”

Somma Vesuviana. All’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale ci sarà una mozione a firma del consigliere comunale di opposizione Salvatore Rianna, un atto con il quale si chiede di votare affinché la Giunta revochi la delibera n.35 del 20 maggio scorso in virtù della quale si approvava il progetto definitivo per la costruzione di una scuola dell’infanzia previa demolizione e ricostruzione dell’edificio esistente, progettato dall’architetto di fama Aldo Loris Rossi.

Di seguito le dichiarazioni di Rianna: “Negli anni scorsi sono stati spesi tanti soldi per riqualificare la scuola che si vorrebbe demolire, scuola progettata da un notissimo e importante architetto. Con la mozione che andrà discussa in Consiglio Comunale chiedo pertanto a tutti i consiglieri, a prescindere da colori e posizioni, di ascoltare le istanze che arrivano dal territorio e convergere su una soluzione di buon senso, quella scuola non va demolita. Sono convinto che quando c’è in gioco un interesse supremo sia prova d’intelligenza tornare sui propri passi e non arroccarsi testardamente sulle proprie posizioni, in particolar modo se non condivise dalla maggioranza dei cittadini”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti