giovedì 22 Aprile 2021
HomePoliticaRiapertura guardia medica, Coccia: "Battaglia vinta"

Riapertura guardia medica, Coccia: “Battaglia vinta”

SANT’ANASTASIA. Il consigliere Coccia ottiene la riapertura del servizio Guardia Medica notturna.

Dopo anni torna il servizio di guardia medica notturna sul territorio di Sant’Anastasia. Il servizio sarà erogato dalle ore 20:00 alle ore 08:00 di tutti i giorni della settimana, presso l’immobile dell’ASL in Via Garibaldi a partire dal 1° febbraio.
La riapertura è merito del consigliere comunale del partito democratico Raffaele Coccia, che da sempre si batte affinché il nostro territorio possa tornare a godere di un servizio fondamentale per la salute di tutti i cittadini. Tutto ciò è stato possibile anche grazie al supporto e alla collaborazione della consigliera regionale Vincenza Amato, sempre molto ricettiva alle istanze del nostro territorio, che a riguardo commenta: “Ho sempre pensato che la medicina territoriale sia uno degli aspetti fondamentali dell’organizzazione della rete del servizio sanitario regionale, anche per compensare il sovraffollamento degli ospedali. Due battaglie di rilievo finora sono state vinte finora sul territorio di Sant’Anastasia: la riattivazione del servizio del 118 e riapertura del servizio guardia medica notturna”.
La richiesta per la riattivazione della guardia medica fu fatta dal consigliere Coccia nel febbraio dello scorso anno al Direttore Generale dell’ASL NA3SUD Antonietta Costantini ed al direttore del Distretto Pasquale Annunziata . In quel documento furono messi in evidenza alcuni punti: in primis il fatto che la popolazione di Sant’Anastasia (30.000 abitanti) era coperta da un servizio di Guardia Medica notturna, operante nei soli giorni di sabato e domenica e che nei restanti giorni della settimana la popolazione doveva fare riferimento alla Guardia Medica del Comune di Pomigliano, e più precisamente in una zona distante dagli insediamenti abitativi, e quindi non molto sicura specialmente nelle ore serali.
La situazione del nostro comune era inoltre un’anomalia, perché tutti i Comuni limitrofi a Sant’Anastasia sono dotati di un servizio di Guardia Medica funzionante l’intera settimana.
Raffaele Coccia, soddisfatto di questo ennesimo risultato raggiunto dichiara: “Ancora una volta, mentre altri schieramenti politici pubblicamente litigano, scambiandosi accuse, responsabilità ed offese incomprensibili alla totalità dei cittadini, io mi concentro e lavoro per trovare le soluzioni ai problemi reali, per garantire i servizi ai cittadini del territorio di Sant’Anastasia. Ringrazio la consigliera regionale Vincenza Amato per il supporto e l’attenzione che offre alle mie proposte. In questo periodo sono impegnato su altri progetti, che a breve saranno realizzati. Vi terrò, come sempre, al corrente”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti