martedì 23 Luglio 2024
HomeAttualitàRiapre il Parco Tortora Brayda

Riapre il Parco Tortora Brayda

SANT’ANASTASIA. Grazie ad un intervento di ruiqualificazione potrebbe essere riaperto entro Natale Parco Tortora Brayda (più noto come boschetto di Madonna dell’Arco). Il parco attrezzato con un percorso ginnico, abbastanza frequentato e teatro di varie manifestazioni e fiere, è restato chiuso per diversi mesi a causa del distaccamento di un ramo di quercia secolare. Finalmente, grazie all’interessamento dell’assessore all’ambiente, Pasquale Coppola, è stato dato il via ai lavori per la messa in sicurezza delle essenze arboree del parco in stato di maggiore pericolo, che prevedono l’abbattimento di alberi adulti a chioma espansa ( esemplari da 16 a 30 m di altezza ), la potatura di contenimento di piante sempreverdi e la cura delle carie del legno, mediante l’asportazione delle parti malate e la disinfezione delle ferite con ossicloruro di rame. L’amministrazione comunale ha iniziato da tempo a mettere in sicurezza tutte le aiuole e le oasi a verde attrezzato, a tutelare gli alberi secolari, ad abbattere quelli secchi o attaccati da parassiti, come la palma di piazza Cattaneo tagliata recentemente perché distrutta nella cima. Un’attenzione al verde apprezzata dai cittadini che potranno, a breve, tornare nel boschetto di Madonna dell’Arco. “Abbiamo l’obiettivo di rendere sicuro il parco Tortora Brayda nel giro di qualche settimana per poterlo riaprire finalmente al pubblico, speriamo, per Nalate o al massimo a fine anno. L’intervento – dichiara l’assessore all’ambiente, Pasquale Coppola – era necessario per poter garantire l’incolumità pubblica ed a questo abbiamo aggiunto un programma di cura degli alberi dell’intero boschetto. Una parte dell’area sarà dedicata alla piantumazione di 25 alberi dei cittadini nati nel 2001. L’attenzione dell’amministrazione alla tutela della natura e dell’ambiente è alta, e mettere in sicurezza il boschetto e le altre zone a verde è solo l’inizio di un percorso più ampio”.

Mina Spadaro

Sostieni la Provinciaonline

Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permettete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi. Clicca qui e aiutaci ad informare ⬇️.

Articoli recenti

Rubriche