giovedì 24 Giugno 2021
HomeAttualitàRicciardi avrà una seconda serie. Lo scrittore de Giovanni riprenderà a narrare...

Ricciardi avrà una seconda serie. Lo scrittore de Giovanni riprenderà a narrare sulla Napoli degli anni ’30

I romanzi di Maurizio de Giovanni sono successi prima letterari e poi nel piccolo schermo. Dapprima con i Bastardi di Pizzofalcone, poi Mina Settembre, e ora Ricciardi che ha portato il pubblico a rivedere le puntate su Rai play durante il festival di Sanremo. Inoltre sono schizzato di nuovo in classifica come i libri più venduti quelli della serie di Ricciardi, un pubblico diverso, e sempre più ampio.

Presto vedremo la terza serie dei Bastardi di Pizzofalcone e il creatore Maurizio de Giovanni rivela alla stampa che ci sarà un’altra serie dedicata al commissario Ricciardi, che partirà da “Per mano mia” 5° romanzo della serie, ma “saltato” per motivi televisivi. Infatti la produzione ha voluto fart terminare la prima serie con la morte della meravigliosa Tata Rosa, interpretata magistralmente da Nunzia Schiano, che probabilmente ritornerà.

“Per mano mia” sarà la prima puntata della seconda serie, dove viene rivelata la vicenda del figlio di Maione, inoltre de Giovanni a breve dovrebbe incontrare la produzione e proporre loro una variazione rispetto ai romanzi, in modo tale da “sorprendere” anche chi ha già letto i romanzi.

Venerdì scorso Maurizio de Giovanni durante una diretta del social Facebook, seguitissima come sempre, lo scrittore ha ipotizzato un prequel di Ricciardi dal 1927 al 1931, il sequel dal 1934 al 1938 e  “potrei trasportare il commissario anche nel 1960: avrebbe sessant’anni del resto”. Chissà se la figlia ha gli occhi verdi come il padre e se eredita il “fatto” ossia anche lei vede i morti ammazzati. Ha inoltre ipotizzato che lo stesso Ricciardi potrebbe incrociare i Bastardi o Sara e utilizzare Bambinella (ora immaginato con il volto dello straordinario Adriano Falivene) che racconta un po’ la storia di tutti i personaggi che circondano Ricciardi.

Inoltre presto anche sul piccolo schermo farà il suo ingresso Sara. Nelle librerie, probabilmente già ad aprile uscirà il quarto romanzo dedicato alla spia che sa leggere il labiale, con la Rizzoli il titolo: “Gli occhi di Sara”, è ambientato negli anni 90’ ovvero un periodo particolare, in quegli anni c’era la “Pantera”, un movimento studentesco di protesta contro la riforma Ruberti delle università italiane che nacque dall’occupazione dell’Università degli Studi di Palermo, e poi il movimento coinvolse presto tutte le università italiane.

*le foto della fiction RIcciardi sono di Anna Carmelingo

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti