mercoledì 21 Aprile 2021
HomeCronacaRiciclaggio e corruzione, arresti nel napoletano. Blitz della Finanza e Polizia

Riciclaggio e corruzione, arresti nel napoletano. Blitz della Finanza e Polizia

Napoli. I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e gli agenti della Questura di Napoli, coordinati dalla Procura, stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 16 persone e a 2 misure interdittive nei confronti di altrettante persone accusate, a vario titolo, dei reati di corruzione, riciclaggio, inquinamento ambientale, emissione di fatture per operazioni inesistenti e trasferimento fraudolento di valori. Contestualmente, sono in corso sequestri di immobili, società e denaro contante per un valore di oltre 4 milioni di euro.

Misura cautelare custodia in carcere, per:

Abbate Salvatore di Napoli

Savino Giuseppe di Napoli

Telesco Salvatore di San Giorgio a Cremano

Misura cautelare degli arresti domiciliari, per:

Abate Cristina di Napoli

Abbate Rolando di Cercola

Auletta Giuseppe di Mugnano

Chiatto Agostino di Napoli

Di Domenico Lorenzo di Napoli

Foglia Errico di Pozzuoli

Furino Michele di Napoli

Maione Abramo di Napoli

Perna Giacomo di Napoli

Porcini Vittorio di Napoli

Riccardi Vincenzo di Napoli

Varriale Lucio di Napoli

Misura della sospensione dall’esercizio della funzione pubblica ricoperta per la durata di sei mesi, per:

Boenzi Domenico di Acerra

Sabatino Domenico di Marigliano

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti