mercoledì 28 Luglio 2021
HomeAttualitàLa ricotta di fuscella ottiene il marchio di qualità

La ricotta di fuscella ottiene il marchio di qualità

Sant’Anastasia. La ricotta di fuscella ottiene il marchio di qualità. Si tratta di una prodotto  gastronomico tipico del territorio anastasiano ottiene il marchio di qualità con denominazione “ricotta di fuscella sapore di Campania” grazie all’impulso e la tenacia di Raffaele Coccia.

È da tutti risaputo che Sant’Anastasia vanta numerose eccellenze culinarie e che il mestiere caseario è uno dei più redditizi del territorio. Lo ha sempre saputo anche Raffaele Coccia, ex consigliere comunale,  che si è reso promotore insieme ad altri imprenditori anastasiani dell’ottenimento del marchio di qualità  “ricotta di fuscella sapore di Campania”.  La ricotta di fuscella, prodotto tipico anastasiano, è il fiore all’occhiello di numerose imprese casearie del territorio e sarà impedito l’uso improprio della denominazione. Infatti, ad oggi, chiunque volesse intraprenderne la produzione dovrà fare regolare richiesta alla regione Campania. L’ottenimento di ciò ha avuto inizio il 26 agosto 2013  quando la regione Campania ha approvato di regolamentare la produzione della ricotta di fuscella e, recentemente, l’assessorato all’agricoltura ha inviato al Ministero per le politiche agricole alimentari e forestale la richiesta di inserire il prodotto nella revisione dell’elenco dei prodotti “agroalimentari tradizionali”.  Il 23 aprile Raffaele Coccia, con nota ufficiale, ha comunicato al commissario straordinario Anna Nigro, l’esito  positivo della richiesta. “La genuinità dei prodotti locali e la loro diffusione è certamente importante” dice il commissario e prosegue “riuscire ad ottenere il riconoscimento del marchio di qualità è una garanzia sia per il prodotto che per i consumatori”.

“Oggi il mio primo obbiettivo di tutelare la tradizione agroalimentare anastasiana è stato raggiunto” dice soddisfatto Raffaele Coccia e prosegue “l’inserimento della ricotta di fuscella di Sant’Anastasia tra i prodotti agroalimentari tradizionali, offrirà maggiore slancio a tutte le imprese che operano nel settore, contribuendo anche all’occupazione di tanti giovani anastasiani”.

“L’inserimento della ricotta di fuscella di Sant’Anastasia nell’elenco dei prodotti per i quali la regione Campania ha chiesto il riconoscimento di prodotti agroalimentari tradizionali è un fatto particolarmente importante” ha asserito soddisfatta la deputata del partito democratico Assunta Tartaglione che si è complimentata con Raffaele Coccia per il suo impegno nella rivalutazione dei prodotti gastronomici del territorio locale.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti