lunedì 20 Settembre 2021
HomeSenza categoriaRinascimento Partenopeo convoca ex calciatori, Maresca segna rigore

Rinascimento Partenopeo convoca ex calciatori, Maresca segna rigore

“Tutti in campo con Maresca”, Rinascimento Partenopeo convoca ex calciatori (anche del Napoli) per un quadrangolare. E Maresca segna un rigore.

“Tutti in campo con Maresca”: è il motto, sportivo e politico, che ha accompagnato il quadrangolare di calcio che si è disputato ieri sera ai Campi Marasca, in via Camaldolilli a Napoli. L’evento amichevole è stato organizzato da ‘Rinascimento Partenopeo’, l’associazione presieduta da Riccardo Guarino e schierata al fianco di Catello Maresca nelle elezioni comunali di Napoli, e ha visto come ospite d’eccezione proprio il magistrato, che ha firmato anche un rigore.

All’iniziativa, cui hanno lavorato i responsabili della commissione Sport di Rinascimento (Marco Dello Russo, Alessandro Musella e Guarino) e Maurizio Lezzi e che è stata resa possibile grazie all’ospitalità dei titolari dei Campi Marasca (Marco Brasiello, Santino Smedile e Fabio De Rosa), hanno partecipato ex calciatori di serie A e di serie minori. In campo sono scesi Emanuele Calaiò, Floro Flores e Nicola Mora, tutti ex calciatori che hanno militato anche nel Napoli, nonché Simone Farelli, ex terzo portiere della Roma. La vittoria è stata conquistata, a colpi di goal, dalla squadra ‘White’ composta da ex calciatori che hanno militato in serie minori e che amano definirsi ‘scugnizzi’: nella rosa Salvatore Moriello, Pierangelo Pastore e l’avvocato Fabrizio Bucella. L’evento ha voluto cementare l’unione tra Rinascimento Partenopeo e Catello Maresca, ponendo l’accento sull’importanza dello sport come occasione di integrazione e inclusione sociale. «La serata è stata fantastica come lo sono tutti gli eventi con il calcio posto al centro, e per questo un ringraziamento va ai titolari del campo e a Maurizio Lezzi – commenta il dottore Marco Dello Russo – Il calcio riesce a unire tutti, persino persone che sono calciatori professionisti e altre che invece tirano calci a un pallone per puro divertimento. Il calcio è una livella». Gli fa eco l’avvocato Guarino: «Momenti di aggregazione come questi vanno sponsorizzati tra i giovani: il calcio e, in generale lo sport, devono tornare a essere centrali dell’impegno di governo della prossima amministrazione comunale, cui tocca puntare sull’ammodernamento degli impianti sportivi comunali e sulla valorizzazione di ogni disciplina in grado di favorire la socialità e la crescita dell’individuo».

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti