lunedì 8 Marzo 2021
Home Politica Rinascita promuove l’evento “Italia, Egitto: Interessi nazionali o diritti umani”

Rinascita promuove l’evento “Italia, Egitto: Interessi nazionali o diritti umani”

Pomigliano d’Arco: Si parlerà di libertà, di diritti, di uguaglianza e rapporti internazionali durante l’incontro partecipato intitolato “Italia, Egitto: interessi nazionali o diritti umani” in programma domani, 18 gennaio, alle ore 19 in diretta sulla pagina Facebook ufficiale di Rinascita: www.facebook.com/rinascita.pomigliano, nel pieno rispetto delle norme anti covid. Il dibattito partirà illustrando gli ultimi sviluppi delle vicende di Giulio Regeni e Patrick Zaky, per poi diramarsi attraverso un’ampia riflessione sul rispetto dei diritti umani a livello internazionale.

«La famiglia di Giulio Regeni – spiegano i componenti di Rinascita che hanno organizzato l’evento – è, dopo cinque anni, ancora in attesa di scoprire la verità su cosa sia successo al loro figlio. La famiglia di Patrick Zaky è in attesa di poter riabbracciare il proprio figlio, che dallo scorso febbraio è incomprensibilmente in prigione. Ancora più irrazionali sono l’indecisione e l’immobilità dell’Italia, che preferisce gli affari con l’Egitto ai diritti umani dei cittadini».

Al dibattito interverranno Antonio Avilio, Consigliere Comunale Di Pomigliano d’Arco e capolista di Rinascita alle scorse elezioni amministrative; Laura Liberto, Vicepresidente CILD – Coalizione Italiana Libertà e Diritti Civili; Alessandro Mario Amoroso, Dottorando in Human Rights and Global Politics presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa ed Erasmo Palazzotto, Deputato e Presidente della Commissione Parlamentare d’inchiesta sulla morte di Giulio Regeni. Modererà l’evento Antonio Tondi, componente di Rinascita ed ex consigliere comunale di Pomigliano d’Arco.

Rinascita è, fin dalla sua fondazione avvenuta circa un anno fa, attenta a queste due vicende. Il consigliere Antonio Avilio, a nome di tutto il movimento, ha presentato lo scorso 14 dicembre una mozione consiliare all’amministrazione comunale di Pomigliano d’Arco in cui chiede di «attivare la procedura per concedere la cittadinanza onoraria del Comune di Pomigliano d’Arco a Patrick Zaki, al fine di contribuire alla battaglia per restituire la libertà ad un giovane studente ed attivista; prendere posizione e chiedere formalmente al Governo italiano il ritiro dell’Ambasciatore italiano al Cairo ed affiggere sulla facciata principale della Casa Comunale uno striscione recante la scritta “Libertà per Patrick, Verità e Giustizia per Giulio”». Inoltre, questa mozione è sostanzialmente identica a quella presentata da Antonio Tondi nella scorsa legislatura, che non venne mai discussa in Consiglio.

In più Rinascita sta portando avanti l’iniziativa “Una panchina gialla per Giulio”, lanciata dal gruppo Laps nell’agosto del 2019: «In ricordo del suo amore per la vita, – specificano i promotori – per la cultura, per la sua curiosità e apertura verso gli altri, abbiamo individuato un luogo che lo rappresentasse appieno: l’esterno del Palazzo dell’Orologio sede storica della biblioteca e dell’aula studio comunale frequentata abitualmente dagli studenti della città, oltre che luogo simbolo della Cultura pomiglianese».

Tutte le informazioni sulle attività di Rinascita sono disponibili al sito: www.rinascitapomigliano.it e alla pagina Facebook: www.facebook.com/rinascita.pomigliano/

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti