venerdì 29 Maggio 2020
Home Cultura e Spettacoli (Ri)Percussioni Marine, il concerto con i rifiuti raccoli alla Gaiola

(Ri)Percussioni Marine, il concerto con i rifiuti raccoli alla Gaiola

NAPOLI. Alla Gaiola arriva “(RI) Percussioni Marine”: il concerto con i rifiuti raccolti nell’area marina protetta. Il “concerto” di percussioni sarà coordinato dal maestro Maurizio Capone.

- Advertisement -

Nell’ambito della manifestazione “Stati Generali del Mare” promossa dal Comune di Napoli, domenica 27 ottobre si svolgerà presso il Parco Sommerso di Gaiola l’iniziativa “RiPercussioni Marine”, un evento a cura del Centro Studi Interdisciplinari Gaiola onlus per sensibilizzare i cittadini sulla problematica dei rifiuti in mare e della tutela dell’ambiente marino, tematica di cui si parla spesso durante la stagione estiva ma che puntualmente si dimentica d’inverno. Di mattina (ore 10.00) il gruppo subacqueo dell’AMP sarà impegnato nella pulizia dei fondali del Parco, mentre i volontari che interverranno si occuperanno della pulizia della spiaggia, banchina e scogliera. Al termine della pulizia (ore 14.00) si terrà un “concerto” di percussioni, coordinato dal maestro percussionista Maurizio Capone, in cui verranno “suonati” parte dei rifiuti ingombranti raccolti nell’Area Marina Protetta durante il periodo estivo. Si tratta di rifiuti di varia natura quali bidoni e boe utilizzati dagli allevamenti di cozze, copertoni di auto e camion, cassette di polistirolo e tanto altro. “Ci sarà una grande Jam Session aperta a tutti, per dare voce al grido di dolore del nostro mare – spiega il presidente del CSI Gaiola onlus, Maurizio Simeone – l’ambivalenza del titolo della manifestazione racchiude in sé il senso dell’iniziativa: percussioni (in quanto sarà un concerto di percussioni) e le ripercussioni negative che i rifiuti hanno sull’ecosistema marino: troppo spesso la problematica dell’inquinamento marino diventa attuale solo durante la stagione estiva per poi essere dimenticata durante il resto dell’anno.” Domenica, presso la banchina di Cala S. Basilio sarà allestito un gazebo per la registrazione partecipanti e informazione. “Unitevi a noi: c’è un rifiuto da portar via ed uno strumento da suonare”, conclude il presidente Simeone.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

On line l’evento inaugurale Fondazione “Parco Letterario Giordano Bruno”

NOLA. Sabato 30 Maggio 2020 a partire dalle ore 10.00, si svolgerà in modalità telematica l’inaugurazione del nuovo corso della Fondazione Parco Letterario Giordano...

Medical Humanities, a Napoli il primo percorso universitario. Info

NAPOLI. Medical Humanities. Nasce a Napoli il primo Master nel Mezzogiorno dedicato alle scienze umane applicate alla cura dell’uomo. Con una collaborazione internazionale con lo...

Ovuli di eroina nascosti in bocca e nelle tasche. Arresti dei Falchi

NAPOLI. Lunedì sera i Falchi della Squadra Mobile, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato in vicoletto Tronari diverse...

Bar frequentato da pregiudicati, attività sospesa per 7 giorni

NAPOLI. Il Questore di Napoli, su proposta del Commissariato Poggioreale, ha disposto la sospensione per 7 giorni dell’attività di somministrazione al pubblico di alimenti...

Ottaviano. Donna positiva al virus. In isolamento 7 persone

OTTAVIANO. Donna positiva al virus. In isolamento 7 persone. Una cittadina residente a Ottaviano è risultata positiva al tampone per l’infezione da Covid – 19....
- Advertisment -