venerdì 7 Maggio 2021
HomePoliticaRisanamento ambientale, protocollo d'intesa Comune, Regione, Campania Ambiente

Risanamento ambientale, protocollo d’intesa Comune, Regione, Campania Ambiente

SOMMA VESUVIANA. Firmato il protocollo d’Intesa con Regione Campania e Campania Ambiente e Servizi S.p.A. in materia di risanamento ambientale.

Il Comune di Somma Vesuviana ha firmato giovedì 23 ottobre un’importante intesa con la Regione Campania e la società Campania Ambiente e Servizi SpA per la riqualificazione del territorio ed, in particolare, di alcuni siti inquinati della Città. In base all’accordo, la Regione Campania, tramite la società Campania Ambiente e Servizi, si impegna ad individuare con il Comune di Somma Vesuviana i siti e luoghi inquinati sui quali intervenire. Successivamente la Regione stessa finanzierà le attività di differenziazione dei rifiuti abbandonati, pulizia delle aree indicate, eventuali indagini su presumibili superamenti dei valori di attenzione delle “concentrazioni soglia di contaminazione” in caso di abbandono illegale dei rifiuti ed infine la riqualificazione dei siti stessi.

“Risanamento ambientale, riqualificazione delle aree cittadine, controllo dei siti inquinati e salvaguardia della salute dei cittadini. La sottoscrizione del Protocollo d’Intesa tra il Comune di Somma Vesuviana e la Regione Campania –  commenta il Sindaco Pasquale Piccolo – è il primo passo per partire con le operazioni di rimozione dei rifiuti abbandonati illegalmente e per restituire ai cittadini la vivibilità dei propri luoghi. Abbiamo colto un’importante occasione per mettere in campo un significativo intervento altrimenti piuttosto difficile da attuare. L’aspetto importante è che la riqualificazione delle aree non comprenderà solo la rimozione dei rifiuti abbandonati, ma proseguirà con la “funzionalizzazione” delle zone interessate dall’intervento, tramite progetti che prevederanno sia la videosorveglianza, per scongiurare il ripetersi di comportamenti irrispettosi ed incivili, che la risistemazione dei luoghi. Non è che uno dei tanti percorsi che stiamo mettendo in campo per ricostruire il rapporto di fiducia tra i cittadini e l’ente”.

“Il Comune di Somma Vesuviana è sottoscrittore del “Patto Terra dei Fuochi che ha come obiettivo le “attività di prevenzione, controllo e rimozione dei rifiuti volte alla risoluzione dei fenomeni dell’abbandono dei rifiuti, nonché ad impedire l’illegale smaltimento degli stessi attraverso roghi in luoghi pubblici e privati” – spiega Clelia D’Avino, assessore all’Ambiente del Comune – inoltre, ha predisposto un censimento dei siti oggetto di sversamento abusivo su aree pubbliche che necessitano di riqualificazione e bonifica istituendo un apposito Registro pubblicato all’Albo pretorio. A seguito dell’incontro con la direzione generale Ambiente ed Ecosistema della Regione Campania l’Assessorato all’Ambiente ha richiesto di inserire il Comune di Somma Vesuviana nel piano degli interventi che si stava redigendo e così l’approvazione del protocollo d’Intesa è la prima fase per la realizzazione delle attività di progettazione e realizzazione degli interventi di cui all’Accordo di Programma Quadro “Opere per il risanamento Ambientale” sottoscritto dalla Regione Campania e dal Ministero dell’Ambiente. Dopo la scelta dei luoghi su cui intervenire, in collaborazione con Campania Ambiente si procederà alla progettazione esecutiva delle attività da realizzare. Campania Ambiente provvederà direttamente alla pulizia e alla selezione dei rifiuti secondo le diverse frazioni merceologiche, mentre a carico del Comune sarà il trasporto e lo smaltimento. Infine, si procederà alla riqualificazione dei siti restituendoli alla comunità”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti