venerdì 12 Luglio 2024
HomePoliticaRivolta nel M5S di Torre Annunziata: gli elettori chiedono a Zeppettella di...

Rivolta nel M5S di Torre Annunziata: gli elettori chiedono a Zeppettella di non dimettersi

La scena politica di Torre Annunziata è scossa da una crescente ondata di contestazioni all’interno del Movimento 5 Stelle, causata dalle recenti azioni del Senatore Orfeo Mazzella. Al centro della disputa c’è l’annuncio del Senatore delle dimissioni di  Mariantonietta Zeppettella, candidata sindaca non eletta, dal suo diritto acquisito di entrare nel consiglio comunale, una mossa che ha suscitato il malcontento tra gli iscritti e gli elettori del movimento.

Nonostante la sconfitta elettorale, Zeppettella avrebbe dovuto assumere un ruolo nel consiglio comunale, ma la decisione di Mazzella, presa immediatamente dopo il ballottaggio, annunciata sui sociale e senza un adeguato dialogo con la base, ha sollevato questioni di democrazia interna al movimento.

Un comitato di cittadini elettori del Movimento, che supportava apertamente la candidatura di Zeppettella, ha avviato una campagna di raccolta firme per sostenere la sua permanenza in consiglio. Il comitato ha dichiarato: “Riteniamo ingiusto e non coerente il ritiro della dottoressa dalla funzione di consigliere comunale. Abbiamo riposto in lei delle aspettative l’abbiamo votata perché avevamo fiducia nelle sue promesse di impegno per la legalità e la trasparenza.”

Il Senatore Mazzella, figura predominante nella gestione delle strategie elettorali del Movimento a Torre Annunziata, è stato spesso criticato per le sue decisioni unilaterali e la sua ingombrante presenza in campagna elettorale che ha spesso offuscato quella della candidata sindaca e del coordinatore cittadino del M5S, Ruggiero Capaldo.

Le proteste, ribattezzate dai partecipanti come azioni dei “lettori incazzati”, si sono estese anche sui social media e presso la sede locale del Movimento 5 Stelle, dove continuano le firme per la petizione. Questa situazione mette in luce non solo la crisi interna del Movimento 5 Stelle ma anche la crescente richiesta di trasparenza e partecipazione democratica tra gli iscritti e gli elettori, che si sentono esclusi dalle decisioni chiave; tensioni ulteriormente alimentate da voci di un possibile accordo non scritto tra Mazzella e Salvatore Monaco, primo dei non eletti, che avrebbe influenzato le decisioni post-elettorali del senatore.

Il futuro politico di Zeppettella a Torre Annunziata rimane incerto, con l’ex dirigente scolastico che non ha ancora formalmente presentato le sue dimissioni, non ha confermato le decisioni del senatore Mazzella e non ha pubblicamente risposto alle richieste del comitato. La risoluzione di questa crisi interna sarà determinante per la coesione interna e l’immagine pubblica del Movimento 5 Stelle a Torre Annunziata.

il documento:

 

foto da: gruppo Facebook “Segnaliamo cosa (non) va a Torre Annunziata

Sostieni la Provinciaonline

Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permettete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi. Clicca qui e aiutaci ad informare ⬇️.

Articoli recenti

Rubriche