giovedì 22 Aprile 2021
HomeCultura e SpettacoliRivoluzione 1799, il medico Cirillo nel libro dello scrittore spagnolo Rives

Rivoluzione 1799, il medico Cirillo nel libro dello scrittore spagnolo Rives

NAPOLI. “Ombra e rivoluzione, variazioni sul naturalista Domenico Cirillo” di  José Vicente Quirante Rives,Colonnese Editore, Traduzione di Wanda Punzi Marino.

E’ uscito ieri giovedì25 giugno, in tutte le librerie italiane “Ombra e Rivoluzione –Variazioni sul naturalista Domenico Cirillo”, Colonnese Editore di José Vicente Quirante Rives, tradotto da Wanda Punzi Zarino, romanzo che ricrea –attraverso trenta “voci” di protagonisti della storia di quegli anni –le molte sfaccettature della Napoli settecentesca e la complessa personalità di Domenico Cirillo(1739-1799), medico, botanico e rivoluzionario. A cucire abilmente insieme la trama del libro è la vicenda di un ricercatore immerso in una profonda crisi, che lascia tutto per studiare la vita di Cirillo, convinto di trovarvi una qualche via d’uscita. Passato e presente si alternano così in un gioco di specchi, voci diverse si susseguono come variazioni musicali di un unico tema, di una sola domanda: è possibile la trasformazione personale? Si possono valicare i limiti imposti dalle circostanze?«Mi interessava raccontare la trasformazione di un uomo». –Spiega l’autore –«E nella biografia di Cirillo c’è un momento di radicale cambiamento: apparteneva alla élite, per il suo lavoro di medico, conosciuto persino dalla famiglia reale, ma verso la fine della sua vita, quando scatta il movimento rivoluzionario nel 1799, lo vede coinvolto in prima persona. Per me era importante spiegare questo cambiamento. E, attraverso questo cambiamento, cosa significa nella nostra vita “cambiare”. Quest’idea di trasformazione è stata centrale per avviare il progetto di scrittura. ».“Ombra e Rivoluzione”, pubblicato nel 2018 nel mercato spagnolo dall’editore Confluenciase pubblicato e riproposto nel mercato italiano dall’editore Colonnese(25 Giugno 2020), con la mirabile traduzione della Dottoressa Wanda Punzi Zarino, laureata in linguistica cognitiva (L’Orientale di Napoli) è il primo romanzo di José Vicente Quirante Rives. Continua a spiegare: «La scelta del Settecento napoletano –periodo del quale Domenico Cirillo è un personaggio fondamentale –non è stata casuale, perché è stato l’ultimo momento di Napoli capitale europea. Prima della ferita profonda, del taglio provocato dal 1799, dalla rivoluzione, Napoli era parte del circuito europeo. Domenico Cirillo lo dimostra attraverso i suoi rapporti di scienza. C’è una “Repubblica delle Scienze” paragonabile a quella più conosciuta delle lettere in Europa; un mondo che si conosceva oltre le frontiere nazionali, di scienziati,di letterati. Napoli si inseriva pieno titolo in questa comunità europea. A me non interessa la solita oleografia. Dopo quasi trent’anni di rapporto con la città, ritengo che il punto più alto di Napoli, della sua civiltà, è stato far parte di un’avventura europea. E questa Napoli volevo rivendicarla attraverso anche la storia di questo romanzo».José Vicente Quirante Rives (Cox, Spagna, 1971), avvocato e scrittore, una laurea in filosofia, è stato direttore dell’Istituto Cervanets di Napoli dal 2005 al 2010. Ha pubblicato numerosi saggi dedicati alla Napoli spagnola e ha fondato in spagna la casa editrice Partenope, che ha inaugurato il proprio catalogo con la traduzione de “Il resto di niente” di Enzo Striano.Dal 2020 è Cittadino Onorario di Napoli.Wanda Punzi Zarino, (Salerno, Italia 1994) è laureata in traduzione specialistica all’Università di Napoli L’Orientale con una tesi in linguistica cognitiva. Le lingue del suo percorso di studi sono lo spagnolo e il tedesco. La sua formazione comprende sia la traduzione specialistica che quella letteraria. Amante delle lingue e ispanista di formazione, ha vissuto a Madrid e a Granada dedicandosi all’insegnamento dell’italiano. Halavorato come collaboratrice linguistica a un progetto di annotazione di corpora per l’addestramento di sistemi di traduzione automatica con l’agenzia spagnola BITEXT Innovations S.R.L. Di recente ha tradotto un racconto di David Trueba, Castelvecchi Editore, e “Ombra e Rivoluzione” di José Vicente Quirante Rives, Colonnese Editore.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti