mercoledì 12 Agosto 2020
Home Attualità S.Anastasia. Chiude lo storico negozio Marsan dopo mezzo secolo di attività

S.Anastasia. Chiude lo storico negozio Marsan dopo mezzo secolo di attività

SANT’ANASTASIA. Dopo più di cinquant’anni di attività chiude Marsan, un altro pezzo di storia abbassa la saracinesca. Ultimo giorno di apertura domenica 15 aprile.

Chiude un altro pezzo di storia anastasiana, il negozio Marsan di Antonio Marsilio vedrà l’ultimo tramonto domenica 15 aprile. Esercizio commerciale sito nel cuore del paese via Roma, nato nel 1967 e dopo ben cinquantuno anni di attività, purtroppo il signor Marsilio chiude bottega. Sono stati anni fiorenti, venditore di giocattoli e di accessori domestici, Marsan è stato il punto di riferimento per molti anastasiani, specialmente nei piccoli nati dagli anni settanta in poi, che non possono far a meno di rattristarsi in nome dei bei ricordi. Purtroppo una delle cause non può che essere additata ai tempi moderni, infatti la nascita dei grandi centri commerciali e l’avvento del mercato cinese negli ultimi decenni, hanno provocato una grande crisi economica soprattutto nei piccoli commercianti costringendoli a cessare le loro attività. Nonostante tutto Antonio Marsilio ha resisto a lungo con molto coraggio e orgoglio ma la decisione finale di chiudere il negozio, però, è stata dettata dal trasferimento della sua famiglia nel nord Italia per motivi di lavoro. Marsilio vuole assolutamente ricongiungersi con la famiglia lontana e godersi il meritato riposo dopo mezzo secolo di dignitoso lavoro, anche perché è ormai stanco di combattere contro un sistema commerciale sempre più difficile. Con molto trasporto e la voce emozionata, nel ricordare gli anni passati in quel negozio, il titolare di Marsan ci spiega le sue ragioni: “ Per cinquant’anni nella cittadina anastasiana sono stato sempre bene, non ho avuto mai nessun fastidio. Sono dispiaciuto ma purtroppo tra la nascita dei grandi centri commerciali e l’apertura dei negozi cinesi, la crisi ha iniziato a farsi sentire e quindi non si riusciva più a lavorare bene come in passato. Ho preso la decisione finale di chiudere Marsan per riunirmi con la mia famiglia che si è trasferita nel nord Italia per motivi di lavoro.”

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Marigliano. Costringe l’ex a salire in auto e la violenta: arrestato

MARIGLIANO. Non accettava la separazione dalla moglie, non accettava che lei potesse rifarsi una vita ed aveva cominciato a perseguitarla con minacce continue fino...

Covid, nuovo caso a Volla. L’appello del sindaco: “Seguire tutte le norme”

VOLLA. L'annuncio di un nuovo caso positivo al Covid-19 nella cittadina è stato dato sui social dal sindaco Pasuale Di Marzo. I pazienti affetti...

Marigliano. L’appello di un’anziana: “Aiutatemi ho casa invasa dalle blatte”

MARIGLIANO. Una storia che finora non ha interessato per nulla le istituzioni lasciando da sola un'anziana costretta a contattare un giornale per chiedere aiuto....

Somma. Il Comune apre con un’associazione lo sportello antiracket ed antiusura

SOMMA VESUVIANA. “Apriamo lo sportello prevenzione racket e usura in collaborazione con l’Associazione Antiracket – Antiusura Emergenza Legalità ONLUS. Si tratta di un’associazione presente...

Elezioni Regionali, Francesco Pinto annuncia la propria candidatura

POLLENA TROCCHIA. Elezioni Regionali 2020, Francesco Pinto annuncia la propria candidatura: "Gli anni di esperienza da amministratore Locale a disposizione della comunità regionale". Francesco Pinto...
- Advertisment -