venerdì 14 Maggio 2021
HomeAttualitàS.Anastasia. Contagi nelle scuole, stop alla didattica in presenza

S.Anastasia. Contagi nelle scuole, stop alla didattica in presenza

Sant’Anastasia. Sospese le attività didattiche in presenza, dal 30 aprile per 14 giorni, in tutte le scuole del territorio. La decisione è arrivata questa sera dal sindaco Carmine Esposito dopo il report dell’Asl: 15 classi con 1 soggetto positivo per classe, 4 setting con 2 o più positivi in istituti diversi, 2 setting al plesso Portali, 2 setting al plesso Vallone. Per l’Asl i dati “mostrano una diffusione del virus nelle fasce di età riconducibile alla popolazione scolastica” si legge nella nota e secondo le disposizioni dell’Unità di Crisi della Regione Campania (9 febbraio 2021) “si ribadisce che la presenza di almeno 2 setting in due distinti istituti, con una percentuale di positivi superiore a quella comunale per fasce di età si crea un “Allert Rosso”. Il sindaco, alla luce dei dati forniti dall’Asl, ha disposto la sospensione della didattica in presenza: “In seguito alla comunicazione ricevuta quest’oggi dall’Asl Napoli 3 sud relativa ai dati dei contagi COVID-19 in ambito scolastico del Comune di Sant’Anastasia, si dispone, a tutela della salute Pubblica, la sospensione delle attività didattiche in presenza di tutte le scuole del territorio Anastasiano per 14 giorni a partire dalla data del 30 aprile 2021. Domani sarà pubblicata l’ordinanza di sospensione delle attività didattiche in presenza sul sito del Comune”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti