mercoledì 28 Settembre 2022
HomeAttualitàS.Anastasia. Due edicole da assegnare in spazi pubblici

S.Anastasia. Due edicole da assegnare in spazi pubblici

Sant’Anastasia. Un indagine esplorativa per l’assegnazione di due chioschi – edicola
La giunta di Lello Abete punta allo sviluppo commerciale e l’abbellimento dell’arredo urbano di Sant’Anastasia, tra i progetti in cantiere c’è anche l’assegnazione di aree per l’istallazione di due chioschi per la vendita di quotidiani e periodici.

Ma in previsione del bando che assegnerà le aree per la realizzazione delle edicole, per scoprire l’interesse per il progetto si punta ad una “manifestazione d’interesse” che naturalmente avrà lo scopo di richiamare l’attenzione dei cittadini. L’amministrazione comunale ha indetto quindi, u’indagine esplorativa, in riferimento degli indirizzi del sindaco con la nota “protocollo 9598 del 6 marzo 2015”, rivolta a chiunque voglia accedere al bando per “l’apertura di due chioschi destinati ad edicola per la rivendita di esclusivo stampa quotidiana e periodica”, posti in alcune aree pubbliche del territorio anastasiano. Gli operatori economici interessati all’assegnazione dell’area urbana, dovranno essere in possesso dei requisiti di legge e iscritti nel registro delle imprese e dovranno compilare la domanda di adesione che andava presentata entro ieri. I documenti che sono giunti all’ufficio protocollo non andranno a costituire nessuna graduatoria bensì saranno utili per fini d’indagine al Comune, in previsione del bando per l’assegnazione dell’area pubblica per l’istallazione dei chioschi.

DA CRONACHE DEL VESUVIANO DEL 28 MARZO

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti