lunedì 20 Settembre 2021
HomeAppuntamentiS.Anastasia. #indietrononsitorna, convegno con l'ex sindaco Carmine Esposito

S.Anastasia. #indietrononsitorna, convegno con l’ex sindaco Carmine Esposito

SANT’ANASTASIA. “Il paese che abbiamo in mente, opportunità e sviluppo”, si terrà alle 18.00 di venerdì 4 dicembre convegno al centro sociale di Piazza IV Novembre. Interviene il dott. Carmine Esposito, sindaco di Sant’Anastasia fino al 2013. #indietrononsitorna.

“Il paese che abbiamo in mente, opportunità e sviluppo”. Il convegno promosso dai movimenti Alleanza per Sant’AnastasiaI Cittadini prima di tutto e dal circolo culturale, sociale e politico Arcobaleno sarà aperto ai cittadini, alle associazioni e alle istituzioni. I temi scelti sono quelli che vanno a disegnare una idea di paese ben precisa: dalle questioni urbanistiche relative alla riapertura delle pratiche di condono al piano urbanistico comunale, dai Pip alla riqualificazione e allo sviluppo delle periferie di Sant’Anastasia.

L’appuntamento è per le 18.00 di domani, venerdì 4 dicembre, al Centro Sociale Anziani di Piazza IV Novembre e il motto dell’evento, solo il primo di una serie che punterà a sviscerare, questione dopo questione, tutte le problematiche che stanno a cuore ai cittadini è “Indietro non si torna”.

Dopo i saluti della consigliera Veruska Zucconi, capogruppo in consiglio comunale di Alleanza per Sant’Anastasia, interverrà Ciro Pavone, esponente del movimento. A chiudere i lavori del convegno, Carmine Esposito, sindaco di Sant’Anastasia dal 2010 al 2013.

“Abbiamo scelto questi temi perché riteniamo siano il cardine sul quale puntare lo sviluppo del paese – spiegano gli organizzatori – oltre che per una motivazione semplice ed evidente: i risultati raggiunti sui temi urbanistici in Campania negli ultimi anni sono anche merito del nostro impegno, della voce di chi, quando ancora nessuno ne parlava, si è fatto ascoltare. Il motivo principale riguarda però una nuova sfida, ossia la battaglia per la riapertura dei termini del condono del 2003, quella che deve servire affinché gli organi sovracomunali mettano finalmente i cittadini campani sullo stesso piano di chi abita le altre regioni d’Italia, senza la discriminazione avvenuta finora. Ringraziamo i tanti che ci sono accanto nel portare avanti queste battaglie ormai scomparse dall’agenda di chi è al governo cittadino. Lavoreremo per creare, nel cuore e nella testa degli anastasiani, un’alternativa politica strettamente collegata alla politica di governo che ha rilanciato Sant’Anastasia fino al 2013. Lo faremo in maniera corretta, così come abbiamo dimostrato di saper governare, esortando chi di dovere a concretizzare in breve tempo tutte le opere già pronte e che oggi sembrano dimenticate”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti