giovedì 24 Settembre 2020
Home Attualità S.Anastasia. L'Orto Conviviale dona 320mascherine al S.Giovanni Bosco

S.Anastasia. L’Orto Conviviale dona 320mascherine al S.Giovanni Bosco

SANT’ANASTASIA. Consegnate al personale sanitario del San Giovanni Bosco 320mascherine donate dallOrto Conviviale di Miriam Corongiu.

Un grande gesto di solidarietà arriva dall’Orto Conviviale di Miriam Corongiu, grazie ad una raccolta fondi da lei ideata alla quale hanno contribuito le persone che frequentano le attività della “realtà contadina” simbolo negli ultimi anni di aggregazione e integrazione, oggi finalmente sono state consegnate al personale medico dell’Ospedale San Giovanni Bosco ben 320 mascherine FFP2. Settimane di ricerca incessante, durante il lockdown recuperare i dispositivi di protezione individuale adatti al personale sanitario è stata un’impresa ardua. Ma Corongiu è riuscita nella missione che inizialmente era sembrata impossibile. L’obiettivo dell’iniziativa è quella di aiutare donne e uomini impiegati in prima linea contro il nemico invisibile. “A noi sta a cuore il concetto di cura, non solo del corpo ma anche come rigenerazione dei rapporti umani. La comunità dell’ Orto Conviviale ha messo al centro della campagna bene comune, è un’impresa orientata non al profitto quanto tale, ma alla ricaduta sociale sul territorio e al coinvolgimento delle persone intorno alla terra” spiega Miriam: “abbiamo cercato di fare la nostra parte dimostrando che nelle difficoltà si può sempre scegliere di essere migliori”. Miriam, attivista della Terra dei Fuochi, prosegue: “Grazie a Luigi Paganelli, infermiere, per aver seguito con noi tutta la trafila necessaria ad una donazione trasparente e per il suo impegno sindacale portato avanti tra mille problemi. Grazie a Natascia, attivissima amica dell’Orto, che ha collaborato ad ogni fase di questo processo comunitario”,poi conclude: “Il gruppo sociale donazioni dell’Orto Conviviale ha deciso di andare avanti in questo cammino solidale: siamo molto, molto orgogliosi di voi tutti”. Intanto dall’Ospedale San Giovanni Bosco commentano: “Tale donazione manifesta una profonda sensibilità d’animo e contribuirà al rafforzamento, efficacia e sicurezza dell’azione sanitaria dei presidi ospedalieri dell’ Asl Napoli 1 centro, augurandoci che i ricercatori arrivino al più presto a trovare una soluzione scientifica al Covid-19.”

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Ballottaggio a S.Anastasia, Punzo: “Incontro il candidato Pone”

SANT'ANASTASIA. La lettera aperta di Rosalba Punzo ai cittadini di Sant’Anastasia. "Carissimi concittadini, il risultato del voto con il quale abbiamo espresso noi tutti la...

Mariglianella. Cuccioli tenuti in pessimo stato, 13 affidati ai volontari

MARIGLIANELLA. I carabinieri forestali della stazione di Marigliano, insieme a personale veterinario dell’ASL locale hanno ispezionato la proprietà di un 58enne di Mariglianella già...

Ubriaco minaccia di morte l’ex moglie per soldi. Arrestato

ERCOLANO-PORTICI. I carabinieri della stazione di Portici hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione un 47enne di ercolanese. L’uomo, come già molte...

Droga e proiettili a Cisterna, sequestro nelle palazzine popolari

CASTELLO DI CISTERNA. Ancora un sequestro nel complesso popolare “ex legge 219” di Castello di Cisterna. I carabinieri della locale sezione operativa hanno rinvenuto,...

Port’Alba, il disco del talento cercolese Achille Campanile

CERCOLA. Undici brani nell'album Port'Alba, scritti da un giovane cantautore cercolese; Achille Campanile è riuscito a cogliere bene l'essenza della musica d'autore. Nonostante il 23enne,...
- Advertisment -