giovedì 21 Ottobre 2021
HomeAppuntamentiS.Anastasia. Protocollo d'intesa, la firma per valorizzare 'Le Nostre radici'

S.Anastasia. Protocollo d’intesa, la firma per valorizzare ‘Le Nostre radici’

Sant’Anastasia. Sarà firmato domani 18 settembre alle 11,30, nella sala Capitolare del Santuario di Madonna dell’Arco, il protocollo d’Intesa “Le Nostre Radici” tra il Comune di Sant’Anastasia, l’associazione San Ciro Onlus e i padri domenicani. Il patto sarà sottoscritto per il recupero, la valorizzazione e la promozione del patrimonio storico-religioso, ambientale, culturale, enogastronomico e turistico del territorio anastasiano. Modera l’evento la giornalista e docente di Lettere Rita Terracciano, al tavolo dei relatori: il sindaco Carmine Esposito, l’assessora alla Cultura Veria Giordano, Vincenzo De Francesco presidente Associazione Religiosa Culturale di Beneficenza “San Ciro Onlus”, padre Gianpaolo Pagano priore Santuario di Madonna dell’Arco, padre Alessio Maria Romano vice priore Santuario di Madonna dell’Arco,  il medico Luigi De Simone presidente associazione Iocundi.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti