giovedì 24 Giugno 2021
HomeCronacaS.Anastasia. Violento pestaggio, ferito 16enne. Il sindaco: 'Atti vili e incivili'

S.Anastasia. Violento pestaggio, ferito 16enne. Il sindaco: ‘Atti vili e incivili’

Sant’Anastasia. Vittima di un violento pestaggio un giovane 16enne che aggredito brutalmente al quartiere Starza, nell’area sterrata di fronte la scuola elementare, ora è ricoverato all’ospedale Cardarelli, e da come apprendiamo, nel reparto di neurochirurgia. La violenta rissa è accaduta lunedì sera ed in un primo momento il giovane era stato trasportato all’ospedale di Nola, ma vista la serietà delle ferite poi trasferito al nosocomio napoletano. Al momento le forze dell’ordine sono al lavoro per ricostruire l’intera dinamica dei fatti. Un episodio che lascia la cittadinanza sgomenta e senza parole per la violenza perpetrata ai danni di un adolescente. Il sindaco Carmine Esposito condanna fermamente il gesto e spiega che con le forze dell’ordine ha l’obiettivo deciso e preciso di contrastare questo fenomeno di violenza giovanile che sta raggiungendo livelli di pericolosità molto preoccupanti in paese. La settimana scorsa il primo cittadino era già intervenuto con un’ordinanza di ripristino della viabilità a Piazza Trivio, con la revoca dell’occupazione dei tavolini sul suolo pubblico e il divieto di vendita di bevande in vetro, nella zona appunto dove si concentra la movida, in seguito ad alcune risse che avevano coinvolto anche in quei casi dei giovani. «Mi adopererò mettendo in campo azioni pesanti per stroncare queste assurde violenze. Non ci sono giustificazioni per questi atti vili ed incivili. I genitori devono sentire la responsabilità e l’interesse svolgendo il ruolo che gli spetta, di capire ed esercitare il loro dovere di educare ed indirizzare i comportamenti dei figli. Non è facile ma neanche più sopportabile subire tutto questo» le dichiarazioni del sindaco Esposito.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti