domenica 9 Maggio 2021
HomePoliticaS.Giorgio. Laboratorio civico denuncia: 'Igiene urbana sprechi e inefficienze'

S.Giorgio. Laboratorio civico denuncia: ‘Igiene urbana sprechi e inefficienze’

San Giorgio a Cremano. Il laboratorio civico evidenzia in una richiesta al segretario generale dell’ente, responsabile anticorruzione, le inefficienze e gli sprechi nel settore dell’igiene urbana. Un lavoro frutto dell’impegno d ella consigliera Luisa Mirabelli, avvocato, presidente della commissione Trasparenza volto a capire se ci sia un serio danno economico per le tasche dei cittadini che pagano una profumatissima Tassa a San Giorgio a Cremano. Settimane trascorse a confrontare documenti del settore Igiene Urbana per evidenziare che la Buttol, società pagata circa 6 MLN di euro all’anno ha vinto una gara garantendo diversi servizi che non espleta senza ricevere penali economiche e contestazioni amministrative nel silenzio di un settore comunale inerme. Dove sono i controlli si chiedono gli esperti consiglieri Peppe Farina Gaetano Arpaia e Carlo Galletta che con documenti e rilievi alla mano interpellano il responsabile anticorruzione per una verifica a tutto tondo sull’appalto pubblico più consistente del Comune di San Giorgio a Cremano.

Anche dall’opposiziine dichiarano i consiglieri Gaetano Arpaia e Giuseppe Farina vogliamo far sentire la nostra voce affinché non ci siano più sprechi ed inefficienze in settori nevralgici della nostra Citta’.

Per noi la priorità resta sempre il rispetto delle norme, delle leggi, la garanzia del funzionamento dei servizi pubblici per migliorare la vivibilita a San Giorgio dichiara Giovanni Marino leader del Laboratorio Civico unitamente ai consiglieri del gruppo Luisa Mirabelli e Carlo Galletta.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti