mercoledì 22 Settembre 2021
HomePoliticaS.Giorgio. Un parco pubblico intitolato a Vincenzo Liguori

S.Giorgio. Un parco pubblico intitolato a Vincenzo Liguori

SAN GIORGIO A CREMANO. Un parco pubblico sarà intitolato a Vincenzo Liguori, il meccanico ucciso per errore dalla criminalità organizzata il 13 gennaio 2011 mentre lavorava nella sua officina nel comune vesuviano.

Lo stabilisce una delibera di giunta approvata oggi, nel giorno dedicato alla Memoria e all’Impegno in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie. Nelle prossime settimane verrà scoperta la targa nel Parco in via Aldo Moro che sancirà ufficialmente la denominazione della villa, posta a pochi metri dal luogo della tragedia. Il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, dice: “Non è un caso che la delibera sia stata approvata in giunta nel giorno in cui l’Italia condivide in tutte le piazze il ricordo delle vittime della criminalità organizzata. Abbiamo voluto offrire il nostro contributo reale, rendendo onore alla figura di Vincenzo Liguori, una delle vittime innocenti di camorra uccise a San Giorgio a Cremano, un uomo e lavoratore onesto il cui sacrificio deve diventare simbolo perenne della lotta ad ogni forma di illegalità”. L’assessore alla toponomastica Pietro De Martino aggiunge: “Avere una targa permanente visibile ai cittadini con il nome di Vincenzo Liguori è più di un gesto simbolico. Rappresenta piuttosto un contributo reale all’uomo che ho conosciuto personalmente e alla famiglia alla quale va tutta la nostra vicinanza”. E l’altra mattina il sindaco, l’assessore all’Istruzione Michele Carbone, rappresentanti del presidio ‘Libera’ di San Giorgio hanno partecipato insieme ad oltre 250 studenti degli istituti comprensivi Massaia e Stanziale, del Liceo scientifico Urbani, dell’ITI Medi e del’IIS Scotellaro, al corteo ‘Ponti di memoria, Luoghi di impegno’, marciando con il gonfalone della città da piazza del Plebiscito alla Rotonda Diaz dove il sindaco sangiorgese, insieme a quello di NAPOLI Luigi De Magistris, al prefetto Maria Gerarda Pantalone e ad altre cariche istituzionali, ha letto sul palco i nomi delle 900 vittime innocenti delle mafie. Parla di momento ‘commovente’ e ‘sentito’ l’assessore Michele Carbone che dice: “la Città di San Giorgio a Cremano è la prima città e l’unica in Campania ad aver istituito già dal 2013 la giornata del ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie proprio il 21 marzo”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti